Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 12 settembre 2015

Giro delle Isole Eolie di corsa su strada. A Lipari, Franzese batte se stesso, la Colafati non molla

È tornato a splendere il sole sul “15° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”.
Dopo le avverse condizioni meteo-marine di mercoledì, il bel tempo è stato, infatti, il graditissimo protagonista del quarto appuntamento in calendario. I podisti sono tornati a competere sotto un cielo finalmente tornato azzurro.
La manifestazione nazionale Fidal, organizzata dalla Polisportiva Europa Messina con la preziosa collaborazione della Mediterranea Trekking e dei comuni di Lipari, Leni, Malfa e Santa Marina Salina, ha proposto ieri il secondo appuntamento di Lipari.
Dopo l’Acquacalda-Canneto di martedì, si è corso, durante la mattinata di ieri, nel caratteristico e tecnico percorso posto proprio nel centro cittadino. Al termine delle cinque tornate previste (in totale 5650 metri), Salvatore Franzese, portacolori dell’Atletica Reggio Asd, e Giorgia Cappuccio (Podistica Valle Varaita) hanno rafforzato il primato in classifica.
Franzese ha preso il largo al 2 km, chiudendo solitario con il tempo di 18’48”, inferiore di oltre 1’ rispetto a quello da lui stesso realizzato l’anno scorso. Piazza d’onore per Christian Cenedese (Atletica San Rocco), distanziato di 49”. Gradino più basso del podio per Luigi Guidetti (Corradini Rubiera) in 20’00”. A seguire hanno tagliato il traguardo: Alberto Manzo (Atletica Fossano), Sergio Trinca (Atletica San Rocco), Roberto La Mattina (Atletica Sicilia), Giovanni Mangiò (Stilelibero), Daniele Viglietti (Pam Mondovì), Rodolfo Cusumano (Vighenzi Padenghe) e Danilo Santoponte (Podistica Solidarietà).
Tra le donne, la piemontese Cappuccio ha conquistato la vittoria al termine di un’avvincente contesa con le rivali più accreditate, facendo bloccare il cronometro dopo 25’33”, 9” in meno di Roberta Lodesani (Corradini Rubiera), che ha superato, nel finale, Francesca Colafati della Fidippide. In graduatoria la cuneese vanta ora 18” sulla Colafati e 1’41” sulla Lodesani, tutte le altre sono ormai irrimediabilmente attardate.
Alle spalle del trio di testa, sono giunte nell’ordine: Manuela Monciatti (Atletica Castello Firenze), Eleonora Mapelli (Runners Bergamo), Cristina Parravicini (Runners Club Milano), Romina Rota (Atletica La Torre) e Tiziana Russo (Stilelibero).
Oggi il gran finale del “Giro 2015” con il percorso di Vulcano (6,5 km). Nonostante sia l’ultima gara, le posizioni di vertice saranno definite proprio nei chilometri conclusivi che si annunciano, quindi, più che mai appassionanti e incerti.
Finita la competizione, si svolgerà, infine, all’interno del villaggio turistico “Vulcano Blu”, l’attesa premiazione.
E’ la seconda volta che si gareggia su questo percorso. Nelle precedenti edizioni la tappa conclusiva era caratterizzata da una lunga planata in discesa che eliminava molto pathos. Poi si decise di cambiare virando verso un circuito da percorrere più volte. Poi dall’anno scorso l’ultima versione.
Si parte dal villaggio “Vulcano Blu”e dopo aver attraversato l’isola, vi si fa ritorno . L’avvio, e poi per circa 1,5 chilometri, la strada è in discesa. Poi, all’altezza della pozza di Vulcano, la virata verso un lungo rettilineo. Infine una salita, pur leggera. Ma a quel punto i corridori saranno solo al giro di boa, e quindi dovranno percorrere lo stesso tragitto in senso inverso.
Evidentemente il chilometro e mezzo che era in discesa in avvio, può diventare, in salita, un buon terreno per agguati finali.
E visto l’equilibrio che la classifica, complice il taglio della gara più lunga di Salina, ha riservato quest’ultima tappa sarà sicuramente diversa dalle altre chiusure di giro quando i giochi erano già fatti.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.