Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 20 giugno 2016

Art.1 : "anche a Lipari è arrivato il momento di uscire la bilancia"

I risultati elettorali delle elezioni appena trascorse in molti comuni italiani rappresentano la repulsione della gente nei confronti di un sistema politico marcio che rispecchia, per molti aspetti, l'attuale situazione nel nostro comune. 
Un sindaco politicamente arrogante appoggiato da un PD che critica l'operato dell'amministrazione ma fortemente legato alla poltrona da 1600,00 euro al mese che fa fatica a lasciare. 
Un folto numero di consulenti ed esperti dallo spot facile ma inconsistenti nei risultati. 
Un consiglio che per la quasi totalità dei suoi componenti non è in grado di portare avanti nessuna attività che possa essere utile alla comunità. Quasi tutti uniti in una corsa comune alla ricerca della piccola cortesia che migliori il loro stato delle cose. 
Una opposizione sempre presente ma stranamente silenziosa,incapace di portare in consiglio il dissenso della gente rispetto al l'operato di un sindaco che rimarrà nella storia per l'elevato grado di pressappochismo politico,l'improvvisazione nella determinazione delle scelte e l'innata capacità di farci rimpiangere anche il recente passato,fortemente contestato. 
Manca la voglia di fare le cose semplici,dei piccoli gesti che restituiscono il sorriso anche ai più bisognosi,delle iniziative che ridanno decoro ad un territorio apparentemente in stato di abbandono. Nel resto del Paese la seconda Repubblica è appena terminata e la gente,per anni schiava delle false promesse,ha dimostrato che,quando vuole, sa pesare il valore e la credibilità dei politici che ci amministrano. 
Anche a Lipari è arrivato il momento di uscire la bilancia. La rivoluzione è appena cominciata. 
Art.1

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.