Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 14 settembre 2019

Stromboli. Volo droni individua almeno 15 bocche attive nell'area craterica. Il punto sull'attività del vulcano

Rilievi aerei, effettuati dall’INGV, con l’ausilio di droni, nell’area sommitale dello Stromboli, hanno permesso di verificare, dopo le due esplosioni parossistiche, l’attuale conformazione dell’area craterica. Secondo i dati diffusi, attraverso le immagini effettuati dai droni, si riconoscono almeno sette bocche attive all’interno dell’area nord, otto quelle individuate nella centro – sud. 
 Intanto il vulcano, dove ricordiamo rimane l’allerta gialla *, mostra una attività ordinaria, persistente, di tipo stromboliano, da entrambe le aree crateriche, con una discontinua attività di spattering da entrambe le aree crateriche. 
 L’area più attiva è quella nord, dove si registrano una media di 30 eventi esplosivi all’ora, caratterizzati da emissione di materiale grossolano (lapilli e bombe). 
La bocca, che produce la maggior parte delle esplosioni è quella attiva nella parte meridionale dell’area nord. 
Nell'area centro sud, che ha una frequenza esplosiva media di 13 eventi all’ora, le esplosioni producono materiale fine, frammisto a grossolano che raggiunto altezze medio-alte (talvolta i prodotti hanno raggiunto i 200 metri di altezza). Una attività, quindi, che tende a stabilizzarsi. 
L’unico parametro che si mantiene ancora molto alto è quello relativo agli eventi VPL.
La foto a corredo dell'articolo è stato scattata oggi alle 18 e 46
* l'ALLERTA E' ARANCIONE, CI SCUSIAMO PER L'ERRORE.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.