Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 10 novembre 2008

Le Eolie sulla "Gazzetta del sud" di oggi (2)

Si discuterà della prevista sospensione del servizio a decorrere dal prossimo 31 dicembre
Collegamenti marittimi "Siremar" Incontro alla Commissione Trasporti

Mercoledì il sindaco Bruno intenzionato a chiedere l'intervento dello Stato
Salvatore Sarpi
Primi frutti per l'azione posta in essere dall'amministrazione comunale di Lipari e, più in generale, dalle municipalità delle isole minori siciliane sulla delicata questione della soppressione, il prossimo 31 dicembre, dei collegamenti marittimi garantiti dalla "Siremar".
Il sindaco di Lipari e presidente regionale dell' "Ancim Sicilia", nonché vicepresidente nazionale, Mariano Bruno è stato convocato per mercoledì prossimo a Roma per una audizione davanti alla "Commissione Trasporti".
Il primo cittadino liparese è fermamente intenzionato a non abbassare la guardia e a rivendicare con forza la necessità che le Eolie, e le isole minori più in generale, non vengano private di tali importanti collegamenti. Bruno, in tale contesto, porterà anche delle proposte, ponendo sul tavolo della discussione possibili scenari che possono costituire, eventualmente, un apripista per arrivare ad una "legge ponte" che permetta alle isole di non rimanere più senza collegamenti.
Intanto sui continui disservizi, e sulla mancata immissione in linea dei mezzi previsti dagli itinerari orari, è "guerra" tra il comune di Lipari e la "Siremar". Un dettagliato esposto, con la richiesta di provvedimenti sanzionatori, è stato inoltrato al ministro delle Infrastrutture e trasporti Altero Matteoli dal primo cittadino Mariano Bruno e dall'assessore Giovanni Maggiore. Hanno evidenziato "in primis" come la "Siremar" «ormai da vent'anni, con navi ed aliscafi, svolge un servizio di pubblica utilità in quanto garantisce agli eoliani il diritto primario alla mobilità, a cui sono direttamente connessi il diritto alla salute, il diritto all'istruzione, il diritto al lavoro».
Sindaco e assessore sono poi entrati nel merito dei problemi creati dal guasto alla nave veloce "Isola di Stromboli", non rimpiazzata da altro mezzo. « Dal 29 ottobre – hanno scritto – l' "Isola di Stromboli" non effettua più il collegamento giornaliero delle 18,30 da Milazzo a Lipari e, conseguentemente, quello delle 6,30 da Lipari a Milazzo. Il direttore generale della "Siremar", interpellato e sollecitato a trovare una soluzione, anche con l'ausilio di altra nave, ha manifestato l'impossibilità a risolvere il problema in quanto non possiede altre navi in sostituzione né la situazione di bilancio della società consente di affittarne un'altra da terzi. L'unico rimedio trovato è stato quello di far effettuare il collegamento in questione, per due giorni alla settimana, dalla motonave "Laurana" impegnata sulla linea Lipari – Napoli ed un giorno dalla motonave "Pietro Novelli". Gli unici mezzi di collegamento rimangono gli aliscafi che non garantiscono la continuità quando le condizioni meteomarine impediscono loro di viaggiare e non possono portare veicoli e merci. Non è giustificabile – proseguono Bruno e Maggiore nella missiva al ministro Matteoli – che una società che riceve una sovvenzione dallo Stato per l'effettuazione di un servizio di pubblica utilità determini l'interruzione di un servizio vitale per una comunità insulare come quella eoliana».
Il sindaco Bruno e l'assessore Maggiore, facendo rilevare come la "Siremar" abbia alienato ben quattro navi di sua proprietà – ed una di queste la "Carpaccio", trasformata in "Gianni Morace", l'ha presa poi in affitto dalla "Ustica Lines" – hanno chiesto al ministro di «accertare eventuali responsabilità da parte della "Siremar" e prendere gli opportuni provvedimenti sanzionatori e di intervenire urgentemente per risolvere il problema "Isola di Stromboli".