Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 27 gennaio 2011

Scaricati come zavorre non gradite a Vulcano dalla Siremar . Lettere al direttore

Caro Salvatore,
mi chiamo Luciano Vivacqua.
Oggi, come sempre, sono partito per andare a lavoro, con l'immancabile cattivo tempo, fra un po di disagio al quale sono abituato. 
Proprio oggi, però, la mia pazienza di bravo cittadino si è esaurita quando, insieme a tutti i passeggeri dell'aliscafo siremar delle ore 11.15 diretto a Milazzo ,sono stato letterarmente scaricato a Vulcano , come una zavorra non gradita, senza un briciolo di comunicazione ufficiale da parte del comando di bordo sul tipo di problema verificatosi ,con l'illusione di avere il biglietto "rimborsato" dall'agenzia di Lipari . Il tutto aggravato dalle cattive condizioni del tempo (pioggia , vento e freddo) nonchè totale assenza di un punto di ristoro aperto.
E', comunque, da apprezzare la cortesia della signora Piera (agenzia Siremar Vulcano) che nonostante le pressanti proteste di qualche passeggero stressato non ha perso la calma ed si è rivelata educatissima come sempre.
Io non so fino a che punto vuole arrivare la Siremar ma di una cosa sono certo e cioè che i sessanta passeggeri di oggi sono tutti esseri umani che meritavano più cortesia e sopratutto più informazione ed assistenza, anche ai deportati ebrei davano più notizie su dove dovevano andare.
Ti invio questa nota con l'auspicio che lo stesso arrivi a chi questo caos può ancora evitarlo.
Luciano VIVACQUA

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.