Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 4 aprile 2015

GIUNTA REGIONALE: Vigorosa cura dimagrante per enti, società e fondazioni

È il contenimento della spesa l’ultimo fronte aperto dal presidente della Giunta regionale Mario Oliverio nel suo processo di revisione di “usi e costumi” che hanno caratterizzato la vita dell’istituzione regionale. Ieri pomeriggio la Giunta ha assunto alcune decisioni di particolare rilevanza, una delle quali riguarda il contenimento, fino al 30%, delle spese generali previste per il funzionamento delle società partecipate, degli enti strumentali e delle fondazioni. I tagli alla spesa dovranno essere contemplati fino al 30%, con un minimo del 10%. Inoltre, è previsto che nessuno atto che comporterà spesa, da parte di queste società, potrà essere compiuto senza la preventiva autorizzazione della Giunta regionale. Insomma, enti in house, fondazioni e via discorrendo dovranno non solo cominciare a tagliare le spese, ma non potranno più coltivare nuovi impegni finanziari senza essere preventivamente autorizzati. È di tutta evidenza come si sia voluto mettere uno stop all’uso clientelare che di questi enti si è fatto sin qui. La Giunta regionale ha anche licenziato un disegno di legge in materia di riordino delle funzioni attribuite al sistema delle autonomie locali. In particolare il disegno di legge approvato dall’Esecutivo reca “disposizioni urgenti per l’attuazione del processo di riordino delle funzioni a seguito della legge 7 aprile 2014 n. 56”. Il disegno di legge è stato elaborato dall’Osservatorio regionale previsto dalla legge Delrio a conclusione di un confronto con gli organi delle Province e con le organizzazioni sindacali, e sarà immediatamente portato all’esame del Consiglio. La legge approvata costituisce la fase di avvio di un più generale processo di riordino delle funzioni amministrative che culminerà, entro la fine dell’anno, con una legge organica in materia. Il provvedimento varato consente alle Amministrazioni Provinciali di attutire le conseguenze derivanti dal taglio delle risorse finanziarie e dalla necessità di ridurre della metà la spesa del personale. Sulla base della legge approvata, le funzioni già trasferite alle Province dalla Regione ritornano, entro i limiti finanziari consolidati, nella competenza della Regione medesima, consentendo alle Province di meglio affrontare la trasformazione ad esse imposta. Il presidente Oliverio, al riguardo, ha rimarcato la volontà di avviare nel tempo più breve un processo partecipativo per la definizione della legge quadro in materia.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.