Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 16 giugno 2019

Eolie: Monitoraggio Nesos scopre colonia raro "uccello delle tempeste". Falco della Regina in costante declino.

(Comunicato) Anche quest’estate prosegue l’attività di monitoraggio delle popolazioni eoliane di uccelli marini e del falco della regina svolta dai ricercatori dell’associazione Nesos.
I dati raccolti negli anni scorsi sono stati presentati al simposio internazionale “Conservation of marine and coastal birds of the Mediterranean”, tenuto ad Hammamet in Tunisia nel febbraio 2015, e in una rassegna dell’avifauna delle isole circumsiciliane pubblicata sempre nel 2015 da Bruno Massa, Pietro Lo Cascio, Renzo Ientile, Emanuela Canale e Tommaso La Mantia sulla rivista “Il Naturalista siciliano”.
Le ricerche di Nesos hanno permesso di individuare due piccole colonie del raro uccello delle tempeste Hydrobates pelagicus, unici siti riproduttivi della specie nel Tirreno meridionale, e di aggiornare le informazioni sulla consistenza delle popolazioni di berta maggiore Calonectris diomedea e di falco della regina Falco eleonorae (nella foto).
Quest’ultima specie, che torna ogni estate alle Eolie dopo una lunga migrazione dal Madagascar, ha registrato un sensibile incremento numerico ad Alicudi, dove la colonia è soggetta a minor grado di disturbo, mentre lo stato di altre colonie – quella di Panarea e in particolar modo quella di Salina – appare preoccupante e segnato da un costante declino.
La tutela di queste specie – incluse come “prioritarie” nella direttiva comunitaria 147/09 – diviene fondamentale per la “salute” dell’ambiente e per la salvaguardia della biodiversità dell’arcipelago, la cui importanza faunistica ha motivato già da tempo la designazione di una Zona di Protezione Speciale.
L’assenza di un’opportuna gestione, tuttavia, rende ardua la conservazione del patrimonio naturalistico delle isole; in questo senso, i ricercatori dell’associazione Nesos auspicano come prossimi passi sostenibili l’istituzione dell’area marina protetta e del parco nazionale delle Eolie, entrambi strumenti previsti dalla normativa e fondamentali per la qualità del futuro del nostro territorio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.