Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 10 novembre 2011

Resti delle potature d.d.l. li pone tra residui agricoli. La soddisfazione del sindaco Lo Schiavo

COMUNICATO STAMPA
Il Sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo, ha disposto in data odierna la revoca dell’Ordinanza n. 27/2011 relativa allo Smaltimento di materia vegetale proveniente da attività agricola – colturale e giacente all’interno dei fondi rustici siti in Santa Marina Salina.
Tale decisione è stata presa dal Sindaco in seguito all’approvazione da parte dell’ARS  la notte scorsa del D.d.l. per lo sviluppo dell’agricoltura e della pesca, che prevede che i resti delle potature non siano considerati rifiuti ma residui agricoli e che come tali sarà possibile continuare a bruciarli in loco nelle campagne.
“Sono soddisfatto che questa norma sia stata inserita all’interno di un così importante Disegno di Legge per lo sviluppo dell’agricoltura in Sicilia: anche poter bruciare in loco i residui di potatura serve a non gravare questa antica pratica di ulteriori costi e disagi” commenta il Sindaco Lo Schiavo. “Inoltre, è stato centrato un importante obiettivo, a dimostrazione che tutto il lavoro svolto negli ultime sei mesi, sia in qualità di Coordinatore ANCIM Sicilia, sia come Sindaco, attraverso incontri al vertice, lettere di protesta con tutti gli Enti interessati e da ultimo la tanto discussa Ordinanza n. 12/2011, hanno prodotto gli effetti sperati”.
“Ritengo che l’essermi assunto, da Sindaco, una grande responsabilità con l’emanazione dell’Ordinanza n. 12/2011 per il bene della mia Comunità abbia contribuito a far sì che venisse predisposto un emendamento al Ddl sull’agricoltura, e per questo ringrazio tutti i deputati dell’ARS, in particolar modo gli On. Laccoto e Corona, oltre al Presidente della Regione, On Lombardo, che durante la sua tappa a Santa Marina Salina a settembre, aveva preso a cuore la questione”.
Adesso bisogna attendere solo i tempi tecnici per l’entrata in vigore della Legge approvata, per cui si invitano tutti i cittadini a non procedere arbitrariamente alla distruzione dei residui vegetali nei campi, ma di attendere disposizioni dal Comune.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.