Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 29 agosto 2014

Stromboli. Si torna a registrare attività esplosiva (modesta) ai crateri sommitali. Prosegue l'emissione di lava

Gli studiosi dell'INGV durante i controlli effettuati quest'oggi sullo Stromboli hanno potuto osservare numerose anomalie termiche riconducibili a eventi di degassamento impulsivo essenzialmente dalla zona craterica Sud, ma anche da quella Nord. 

Tali eventi sono stati meglio osservati dalle immagini registrate dalla telecamera termica di quota 400 m e sono riconducibili ad una modesta attività esplosiva ai crateri sommitali del vulcano. Inoltre, le rilevazioni del sistema automatico che opera sulla telecamera termica del Pizzo confermano l’emissione di materiale incandescente in alcuni degli eventi esplosivi.
Continua l’emissione lavica prodotta dalla bocca situata a 650 m. Tale emissione continua ad alimentare due colate che si riversano sul pianoro di quota 600 m e quindi danno luogo a due distinte tracimazioni che si espandono lungo la parte alta della Sciara del Fuoco, come evidenziato dalle immagini della telecamera termica di quota 400 m s.l.m. Tuttavia, la parte bassa della Sciara del Fuoco si presenta ancora in raffreddamento e risulta, pertanto, solo interessata dal rotolio di massi prodotti dalla zona del fronte lavico attivo che percorrono buona parte del pendio fino alla costa

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.