Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 19 ottobre 2014

MONTE PELATO. DISAVVENTURA A LIETO FINE PER 47 RAGAZZI TEDESCHI, GRAZIE ANCHE AD ELIO MOLLICA E CLAUDIO MERLINO






Riceviamo da Elio Mollica e pubblichiamo:
Ore 13,30, sono nella mia casa di Lami Castagna e dal lato del Monte Pelato sento arrivare grida e richieste di aiuto. 
A meta’ montagna osservo un gruppo di persone alla ricerca di un inesistente sentiero per venire giù. Sono intrappolati tra due canaloni profondi circa cinque metri, in mezzo a eriche e spine di rovi. Telefono al mio amico Claudio Merlino, proprietario della Casa e terreno a valle, che prontamente interviene.
Insomma, tramite una scaletta di fortuna, da un buco ricavato in mezzo ai rovi, dietro la recinzione di due metri, sono sbucati e saltati giu’ 47 ragazzi, accompagnati da un professore, provenienti da Friburgo in Germania ed ospitati all’Ostello della Gioventu’ di Nini’ Giardina a Canneto. 
Mi sono rallegrato che tutto è andato per il verso giusto, per fortuna si trattava di ragazzi. E se fosse stato un gruppo di sessantenni e piu’, che normalmente in questo periodo vediamo a frotte, armati di scarponi, zaino e bastoni, sarebbe andato tutto a buon fine ?
Questo tipo di turismo, di gente facoltosa e studiosa, che ci consente di allungare la stagione, prima e dopo l’estate, è stato attenzionato solo durante la parentesi “Giacomantonio”. 
Poi il nulla. 
ELIO MOLLICA
P.S. Un plauso va a Claudio Merlino che ha messo a disposizione la propria casa, fornendo loro di tutto, per quanto ha potuto:

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.