Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 16 marzo 2016

Lo Cascio: Inaccettabile silenzio Sirna su presenza secondo ginecologo a Lipari

Al Signor Sindaco
del Comune di Lipari
e
p.c. agli organi di stampa

PERCHÉ IL DOTT. SIRNA NON HA VOLUTO RISPONDERE ALLA RICHIESTA DI RIPRISTINO DELLA FIGURA DEL SECONDO GINECOLOGO?

Nel corso dell’audizione della Commissione parlamentare alla Sanità che si è tenuta ieri nell’aula consiliare del Comune di Lipari, l’on. Picciolo ha posto un quesito al dirigente dell’ASP dott. Sirna, chiedendogli espressamente l’impegno a ripristinare la figura del secondo ginecologo in forza all’Ospedale di Lipari.
Chiunque si sarebbe sentito in dovere di dire si oppure no, e di spiegarne le ragioni.
Invece non si è udita alcuna risposta.
Se un dirigente dell’ASP non avverte l’esigenza di fornire un responso tecnico a fronte di un’esplicita richiesta avanzata da un membro della commissione parlamentare che ha diretta competenza in materia, sorge il dubbio – o meglio, la convinzione – che il disegno perpetrato dall’Azienda consista nella progressiva e inesorabile demolizione della funzionalità e dell’efficienza del presidio ospedaliero di Lipari, e che ciò stia avvenendo con la piena condivisione e la complicità dei vertici dell’amministrazione della Sanità regionale.
La pianta organica prevede NOVE ginecologi a Milazzo e TRE a Lipari, ma di questi solamente UNO è effettivamente presente nel nostro ospedale, mentre gli altri due sono stati dirottati su Milazzo con un assurdo provvedimento che contestualmente costringe un medico dell’area chirurgica a sopperire all’assenza del secondo ginecologo e ad assumersi responsabilità che non gli competono.
Se oggi siamo veramente determinati nel non voler subire ulteriori mortificazioni come cittadini che chiedono il rispetto del diritto a una sanità adeguata ed efficiente, se non vogliamo più assistere in silenzio all’impoverimento delle professionalità e dell’operatività del nostro ospedale pianificato e messo in atto dalla dirigenza dell’ASP, noi dobbiamo pretendere la risposta che ieri il dott. Sirna ci ha negato, e pretendere che sia affermativa.

Il silenzio di ieri è inaccettabile, perché se lo accettiamo è la prima sconfitta di una battaglia che ieri è appena cominciata.
Pietro Lo Cascio (consigliere comunale La Sinistra)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.