Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 21 ottobre 2008

Febbraio è alle porte... di Piero Roux(Legambiente)

Riceviamo da Piero Roux(Legambiente Lipari e pubblichiamo)
FEBBRAIO E’ ALLE PORTE….
Allarmati dalle ultime dichiarazioni del Sindaco di Lipari circa l’intenzione di minaccia all’Unesco di uscire dalla World Heritage List e nell’omettere di chiedere il parere dei sindaci di S.Marina Salina, Malfa e Leni, che sicuramente, in seduta congiunta avranno giustificato l’accaduto come fatto grave, inspiegabile e foriero di eventi di portata storica per le Eolie, primo sito nel mondo a rischio di essere estromesso da un riconoscimento di portata mondiale, chiediamo al Dott. Bruno, oltre a scusarsi con i colleghi sindaci di Salina, tutto l’impegno e l’energia necessaria per affrontare, fin da subito, i problemi inerenti le otto condizioni poste dall’Unesco, da attuare entro il prossimo febbraio e che rischiano di mettere in pericolo la permanenza delle Eolie nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità.
Ricordiamo che l’Unesco, (spina nel fianco del Sindaco Bruno), pena cancellazione del sito, ha chiesto:
- informazioni dettagliate su politiche, strategie e azioni specifiche volte a proteggere il patrimonio mondiale
- una data per la rimozione delle scorte di pomice
- una valutazione dell’impatto sull’ambiente marino del piano per il loro utilizzo;
- specifiche risposte per il ripristino della vegetazione nelle aree di cava.
- chiarimenti sull’ente gestore del sito Unesco eoliano e sui finanziamenti a disposizione.
- la modifica dei confini del sito sulla base della riserva di Lipari e ritiene opportuno in tal senso una modifica del piano territoriale paesistico.
- la necessità del Parco regionale delle Isole Eolie che dovrebbe comprendere anche le aree marine raccomandante dall’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura e la mancata attenzione nel piano di gestione delle zone costiere e marittime.
L’Unesco, inoltre, ritiene eccessivo l’allargamento del porto di Lipari evidenziando che nel piano di gestione non viene indicato se è stata eseguita una valutazione d’impatto ambientale.
Attendiamo, fiduciosi, segnali in tal senso da parte dell’amministrazione.
Legambiente Lipari
Piero Roux