Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 29 marzo 2019

Leni, sequestrati dall'Autorità marittima attrezzi da pesca utilizzati per pesca non professionale, depositati in aree demaniali.


COMUNICATO CIRCOMARE LIPARI
Nella data odierna si è conclusa un’operazione di contrasto all'utilizzo di attrezzi non consentiti per la pesca non professionale sul demanio marittimo dei tre Comuni dell'isola di Salina.
I controlli sul territorio, esperiti a cura della Delegazione di Spiaggia di Salina e coordinati dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, hanno portato, nei tre giorni di operazione, al sequestro di sedici pezze di rete, di tipo imbrocco e tramaglio, per un totale di circa 8500 metri di lunghezza, quattro palangari da circa n. 150 ami cadauno e tre nasse di grandi dimensioni, unitamente a due rulli in metallo utilizzati per salpare le reti.
Gli attrezzi da pesca di tipo "rete da posta", tutti privi della prevista marcatura identificativa obbligatoria per la pesca professionale, sono pertanto riconducibili ad attività illecite di pesca ricreativa con attrezzi non consentiti.  Gli stessi erano depositati in aree demaniali in difformità con la vigente normativa di settore.
I militari della Guardia Costiera hanno redatto apposita Annotazione di polizia giudiziaria, procedendo al  sequestro  preventivo ai fini della confisca degli attrezzi recuperati e informando la competente Autorità Giudiziaria.
Le aree demaniali, utilizzate come depositi, sono state parzialmente sgomberate dagli uomini intervenuti via terra e via mare; le operazioni di bonifica proseguiranno nei prossimi giorni, di concerto con il Comune di Leni, per restituire alla pubblica fruizione gli spazi che sono stati indebitamente acquisiti e destinati ad un uso privato da ignoti. Ulteriori accertamenti verranno esperiti al fine di risalire ai soggetti autori del reato.
I controlli proseguiranno per garantire la corretta fruizione del mare e dello sforzo di pesca a tutela della risorsa biologica e di chi rispetta le regole del mare e del vivere comune.

Lipari, 29 marzo 2019.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.