Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 22 giugno 2009

Il passaggio della rete idrica tra quesiti e perplessità

Una lettera è stata inviata al Sindaco del Comune di Lipari Dott. Mariano Bruno, all’Assessore ai servizi idrici Rag. Giulio China e sl Dirigente del IV Settore Dott. Domenico Russo dal consigliere comunale Giacomo Biviano. Il testo:
OGGETTO: Passaggio della gestione idrica delle utenze al Comune e fatture canone 2009.
Gentili signori,
Con la presente faccio seguito alle molteplici interviste da voi rilasciate negli ultimi giorni e al comunicato dell’ Eas di Palermo alla Società italiana Tributi, inviato per conoscenza al Comune di Lipari e ai dirigenti Eas di Messina.
Apprendo, infatti, di una riunione svoltasi in data 16/06/2009, presso la Prefettura di Messina, nel quale è stato ufficializzato che a partire dal 1° luglio 2009, l’Ente Acquedotti Siciliani, non si occuperà più della gestione della rete idrica comunale.
Allo stesso tempo, è stata annullata, da parte dell’Eas, l’emissione del canone fisso 2009, per gli utenti delle isole eolie, decidendo di compensare le somme già pagate con l’elaborazione delle eccedenze 2008.
Considerato:
Che numerosi sono stati gli utenti che hanno già provveduto al pagamento del canone;
Che compensare le somme pagate con le eccedenze del 2008 significherebbe per il nostro Comune procedere alla rifatturazione del canone per l’anno 2009, creando tra gli utenti non poca confusione;
Che non viene specificato, qualora l’eccedenza risultasse inferiore al canone, come si intenda procedere al rimborso,
Chiedo, se non si ritenga più opportuno, al fine di evitare ulteriori disagi ai nostri già martoriati cittadini, che sia la società EAS ad inviare al nostro Comune gli elenchi degli utenti che hanno già provveduto al pagamento, in modo che, in fase di fatturazione, i nostri uffici tengano semplicemente conto dei suddetti pagamenti. Si eviterebbe in tal modo l’ennesima confusione. I nostri cittadini, infatti, vedendosi recapitati una doppia fattura per il canone 2009, comprenderebbero con difficoltà certi meccanismi, dettati più dalla perversione altrui di rendere complicato ciò che in realtà risulta estremamente semplice.
Sulle modalità e sui tempi di passaggio della gestione idrica delle utenze dall’Eas al nostro Comune non si capisce, invece, come mai si sia arrivati a questo punto. Tra l’altro, era stata proposta e poi votata dallo stesso Consiglio Comunale, circa un anno fa, una delibera con il quale si stabiliva di unificare tutte le utenze in un’unica gestione, anche in conseguenza della messa in liquidità della stessa società EAS.
E’ strano, quindi, che il Dirigente del IV settore lamenti, solo adesso, a S.E. il Prefetto di Messina ed alla Direzione Generale dell’EAS, “salienti ed oggettive momentanee difficoltà del Comune di Lipari a poter autonomamente occuparsi della distribuzione dell’acqua”.
Quali sono state queste improvvise difficoltà? Il nostro Comune, infatti, sapeva da tempo che dal 1° gennaio 2009 la gestione idrica delle utenze sarebbe passata interamente sotto il proprio controllo. Dunque, si è dormito? O cosa?
Come mai non si è proceduto in tempo alla pubblicazione del bando per la gestione del citato servizio?
Come mai le letture di passaggio fra le due gestioni non sono ancora avvenute, nonostante la società EAS abbia dato disposizioni di apporre in calce alle fatture del 2008 la seguente dicitura: “a far data dall’ 01/01/2009 la gestione idrica delle reti è passata direttamente al Comune di Lipari”?
Si è preso in considerazione, così come da indirizzo delle stesso Consiglio Comunale e sempre se la stessa giurisprudenza lo consenta, di gestire inhouse il servizio utilizzando gli operai ex Pumex?
Chi sono gli operai del Comune che dal 1° luglio dovranno occuparsi della gestione del servizio idrico e come mai ad oggi non si è ancora provveduto al loro addestramento? Lo stesso Dirigente Russo, infatti, con una nota indirizzata al capo reparto EAS di Messina, comunicava che entro venerdì 19/06/2009 si sarebbe provveduto ad affiancare personale operaio ai dipendenti EAS per l’apprendimento fino al 30/06/2009? Perchè il suddetto affiancamento ad oggi non è ancora avvenuto?
Sono tutti interrogativi per il quale non potete più esimervi dal rispondere. Ognuno si assuma le proprie responsabilità.
Certo di un immediato riscontro, porgo i migliori saluti.
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano