Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 3 maggio 2016

Monte e Pianogreca "disastrate". Parte petizione popolare indirizzata a Sindaco e Prefetto

Ill.mo
Sindaco del Comune di Lipari
c/o Palazzo Comunale
Piazza Mazzini
98055 LIPARI

E p.c. Sua Ecc.za Sig.
Prefetto di Messina
Piazza dell’Unità d’Italia
98121 MESSINA

PETIZIONE POPOLARE

I cittadini residenti nelle Contrade di Montegallina e Pianogreca del Comune di Lipari, segnalano:
la situazione di assoluta precarietà e degrado in cui versa la Strada Comunale Pianogreca-Monte sia nel tratto che collega le Contrade di Montegallina e Pianogreca con la Strada Provinciale Lipari-Pianoconte che nel tratto che collega le stesse con la Contrada San Leonardo-Annunziata.
Il fondo stradale è pieno di numerosi dislivelli, dossi, avvallamenti e buche determinati sia dall’usura e dalle intemperie, sia soprattutto da lavori realizzati non a regola d’arte.
L’illuminazione notturna in alcuni tratti è praticamente inesistente, di cui molti sono totalmente al buio per l’assenza di lampioni ed anche a causa del non funzionamento dei pochi presenti.
Tutte queste condizioni costituiscono insidie assai pericolose che si acuiscono in caso di pioggia. Ne consegue l’elevato rischio d’incidenti per le autovetture, i motocicli ed i pedoni che percorrono quotidianamente la strada in oggetto, con conseguenti responsabilità civili e penali.
La raccolta di firme, allegata a questa missiva, scaturisce dall’esigenza, generale e ormai non più prorogabile, della necessità del rifacimento del manto stradale delle predette strade, ormai da tempo ridotto ai minimi termini, in piena inosservanza dei requisiti minimi di sicurezza e percorribilità da parte di tutti coloro che per qualsiasi motivo percorrono le strade del nostro territorio.
Da più di un mese nella strada comunale di Pianogreca persiste una frana che invade buona parte della carreggiata, composta da massi di tufo e altro materiale più volte segnalata all’assessore competente del Comune di Lipari ma a tutt’oggi nessun intervento è stato eseguito per rimuoverla e mettere in sicurezza la restante parte del costone.
Sempre nella stessa strada, di fronte all’abitazione del sig. Picone, insiste un muro in cemento e pietre privo di fondazioni e sospeso sul costone ad oltre 5 metri di altezza già interessato da precedenti frane e temporaneamente è stata costruita una precaria barriera in legno per contenere il materiale franoso, anche qui il rischio del verificarsi di gravi incidenti è elevatissimo.
Infatti, il suddetto muro da un momento all’altro potrebbe abbattersi sulla carreggiata mettendo a rischio la vita dei passanti e creando danni alle abitazioni prospicienti sulla strada.
Buona parte di questo stato di degrado e precarietà delle predette strade è da attribuire all’incuria con cui il Comune di Lipari negli ultimi anni non ha provveduto alla manutenzione ordinaria e straordinaria.
Infatti molto spesso le riparazioni dei dissesti stradali sono fatte con l’asfalto detto “a pronta presa” o “adesivo”: esso è steso a pala, e raramente pressato con le apposite macchine a rullo, conseguentemente, con il transito dei mezzi e con le piogge l’asfalto si disgrega e si dissolve dopo pochi giorni; in più, i frammenti si trasformano in zolle d’asfalto che giacciono sulla strada e diventano trappole micidiali per gli scooteristi.
Con la pioggia il disagio diviene più rischioso: ogni pozza d’acqua può nascondere una semplice pozzanghera o, in alternativa, una buca profonda più di 20 cm, con le conseguenti rovinose ripercussioni sulla meccanica delle nostre autovetture o, peggio, causa di incidenti stradali.
Inoltre i rigagnoli d’acqua causati dalle piogge continuano ad incanalarsi dentro le buche scavando sotto il manto stradale ed in alcuni tratti facendolo anche sprofondare, creando dei veri e propri dislivelli.
A ciò si aggiunge anche il diserbamento eseguito negli anni passati in maniera approssimativa nei soli bordi della carreggiata, dove oggi le erbacce ed i rovi regnano sovrani.
Tutto ciò non rappresenta sicuramente un buon biglietto da visita, visto ormai l’imminente stagione estiva, per i turisti che visitano la nostra isola, poiché si tratta di zone panoramiche e battute giornalmente da centinaia di turisti per il trekking e per la spiaggia di Valle Muria.
Ciò che è davvero disarmante è anche il silenzio e la mancata attivazione dell’Amministrazione Comunale in merito a tale problema, più volte segnalato non solo dai giornali online ma anche dai cittadini, viste anche le responsabilità civili che gravano sull’Ente per la mancata manutenzione delle strade di sua competenza.
Sono ormai diversi anni che i cittadini di Monte e Pianogreca devono organizzare petizioni popolari per ottenere la “manutenzione ordinaria” di queste strade, per poterle percorrere con un margine minimo di sicurezza e per far sì che la politica non si dimentichi di queste piccole borgate.
Alla luce di quanto sopra, i firmatari
C H I E D O N O
che si intervenga mediante un intervento risolutivo, asfaltando l’intera sede stradale e non rappezzando le singole buche con asfalto a freddo, nonché la messa in sicurezza del costone della strada di Pianogreca, al fine di prevenire ulteriori e pericolose frane.
Si chiede altresì che venga tempestivamente eseguito un intervento di diserbamento della strada, essendo diventati alcuni tratti della stessa quasi impercorribili a causa dei rovi e delle erbacce che restringono notevolmente la carreggiata limitando anche la visibilità nelle curve, ribadendo che allo stato attuale, non esistono le condizioni minime ed indispensabili di sicurezza, con conseguente grave pericolo per l’incolumità, sia degli abitanti della zona che dei turisti che percorrono giornalmente tali località sia a piedi che con mezzi a motore.
- Si allega documentazione fotografica.
I cittadini di Monte e Pianogreca

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.