Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 12 ottobre 2017

Cos'è la scabbia.

La scabbia è causata da un particolare acaro chiamato "sarcoptes scabiei" che scava cunicoli sotto pelle. Per eliminare la scabbia bisogna sbarazzarsi del parassita, così come delle sue uova. 
La scabbia può essere trasmessa dalla pelle ai vestiti e quindi è più difficile da eliminare rispetto ad altre infezioni cutanee. L'acaro si diffonde rapidamente da una persona all'altra attraverso il tatto, i vestiti e la condivisione di utensili personali, colpendo intere famiglie in una volta sola. Può essere molto fastidiosa, ma si cura abbastanza facilmente. 
L'incubazione va dai tre ai quaranta giorni
Oltre alla cura alla persona interessate bisogna disinfettare tutte le superfici. Particolarmente quelle del bagno. Tutte le superfici dure – controsoffitti, piastrelle, lavandini, vasche da bagno, water – hanno bisogno di essere disinfettate.
L'acaro della scabbia "muore" se entro tre giorni non si "trasferisce" sull'uomo

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.