Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni
Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com o s.sarpi@libero.it
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca e offerta lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 8 ottobre 2017

Rifiuti abbandonati per strada e articolo dell'assessore Pajno. Le considerazioni di Renato Cacciapuoti

Riceviamo e pubblichiamo: 
Di seguito alcune brevi considerazioni sull’articolo a firma dell’assessore Paino, sul tema dei rifiuti abbandonati in strada, apparso di recente sui giornali locali on line.
Ritengo grave e inopportuno che l’assessore all’ecologia stigmatizzi “l’indifferenza o omertà” dei cittadini che non denunciano “chi perpetra incurante un reato come l’abbandono di rifiuti sul suolo.”
L’assessore dovrebbe sapere che:
  1. l’abbandono di rifiuti, se commesso da chi ha lo status di mero privato, non costituisce reato ma illecito amministrativo (art. 255 c. 1 Dlgs 152/2006) e, pertanto, non può essere denunciato per mancanza di notizia criminis e fumus commissi delicti.
  2. Anche se il cittadino volesse segnalare l‘incivile gesto, a quale autorità competente potrebbe rivolgersi dal momento che la Polizia Locale non dispone di un centralino con piantone h24 ?
  3. Qualora questo cittadino probo e coscienzioso riuscisse a segnalare il fatto non vi sarebbe, con buona probabilità, alcun seguito visto che la sanzione amministrativa può essere comminata solamente in flagranza dagli agenti della Forza Pubblica.
Superfluo ribadire che sono d’accordo, sempre e comunque, nel condannare coloro che senza scrupoli, educazione e rispetto, abbandonano rifiuti in ogni dove. La strada da percorrere, gentile assessore, a mio avviso, non è certo quella di rammaricarsi per l’ennesima foto (quante ancora ne vedrà !!) che evidenzia i problemi del servizio di raccolta dei rifiuti, bensì quella di indirizzare le sue doglianze e le sue energie ad altri obiettivi come la videosorveglianza e il potenziamento dell’azione di individuazione in flagranza da parte della Polizia Locale dei soggetti responsabili che solo se colpiti da sanzioni pecuniarie diventeranno cittadini civili e rispettosi.
Renato Cacciapuoti




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.