Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 20 dicembre 2012

Regione Sicilia, tagli nella Formazione professionale: 2 mila esuberi

Incentivi per il personale in esubero, aggregazione di enti, riqualificazione dei lavoratori: il governo nazionale aiuterà la Sicilia a riformare la formazione professionale attraverso il piano d’azione per la coesione territoriale. Nel documento varato dal ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, sono stanziati 45 milioni di euro per la riforma del settore che conta circa ottomila lavoratori. Le somme hanno già ricevuto il via libera dall’Unione europea e nell’Isola attendono solo la pubblicazione dei bandi. Un passaggio che, stigmatizza il ministero, arriva in ritardo per via della «durata dei processi decisionali interni alla Regione, che ha comportato uno slittamento di alcuni mesi rispetto a quanto indicato nel piano». Un ritardo che sarebbe stato tra i motivi che avevano spinto l’ex dirigente generale della Formazione, Ludovico Albert, che ha lavorato in prima persona alla redazione del piano, a rassegnare nei mesi scorsi le dimissioni, poi ritirate. «L’obiettivo – spiega l’ex burocrate di Palazzo d’Orleans, il cui incarico è stato revocato da Crocetta – è ridimensionare il settore attraverso delle somme stanziate dal governo nazionale».
Il piano di Roma, da attuare nel periodo 2012-2015, prevede l’assegnazione di 28 milioni di euro al fondo a sostegno dell’esodo e della mobilità del personale in esubero, nonché ad azioni di aggregazione tra enti. Secondo il ministero, saranno coinvolti duemila operatori del settore. Altri due milioni di euro serviranno per riorganizzare gli enti a livello gestionale e interesseranno 1.400 lavoratori. E ancora, con otto milioni e mezzo saranno riqualificati circa 2.500 lavoratori mentre 3,5 milioni sono destinati a 3.500 dipendenti per «interventi specialistici per il ricollocamento lavorativo».
Tra gli obiettivi finali, la «riduzione dei costi del sistema della formazione professionale» e «l’assunzione di standard di qualità sui livelli nazionali ed europei». Sempre nell’ambito del piano, sono previste misure per favorire l’occupazione giovanile al Sud incentivando gli enti a garantire la massima qualità nella formazione degli allievi.
Tanto che il piano prevede incentivi da 500 euro fino a mille euro per l’ente che alla fine del percorso, grazie a un’attività di
accompagnamento all’inserimento lavorativo, riuscirà ad occupare il giovane per almeno un anno.

Ins Bartolo Pavone ( Anief )

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.