Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 5 luglio 2013

Il "decreto del fare" porta una rilevante novità che tanto riguarda anche il nostro Arcipelago (di Saverio Merlino)

Il D.l. 69 del Governo di Enrico Letta, detto anche il “Decreto del Fare” all’art 25 commi 9, 10 e 11 contiene una rilevante novità che tanto riguarda anche il nostro Arcipelago. Infatti, il su citato D.l. ha trasferito alla Regione Sicilia la titolarità “esclusiva” dell’esercizio di tutte le attività di vigilanza di cui alla Convenzione rep. 55/2012, in precedenza assegnate, dal citato art. 19 ter del 166/2009, ai Ministeri MIT e MEF. La Regione Siciliana, quindi, oltre ad essere titolare dal 01 gennaio 2010 della programmazione e amministrazione dei collegamenti marittimi effettuati all’interno della stessa regione dal 21 giugno 2013 è anche titolare di tutte le attività' di vigilanza e quindi, di fatto, al controllo totale della Convenzione sottoscritta dallo Stato con Compagnia Delle Isole.
Dal 21 giugno 2013, quindi la Regione Sicilia è l'unico soggetto titolato a garantire la regolarità dei servizi di navigazione passeggeri e merci con le isole minori ed è l’unica titolata a gestire i rapporti convenzionali anche con la Compagnia delle Isole.
Con il D.l. 69/2013 si è riportata la Regione Siciliana nella stessa posizione delle altre Regioni che gestiscono direttamente le società regionali ex Tirrenia (Caremar, Laziomar, Saremar e Toremar).
Ciò al fine di garantire il principio di sussidiarietà e il rispetto delle norme vigenti, giacché la competenza dei collegamenti interregionali di cabotaggio con le isole minori situate nel territorio della Regione è in capo alla stessa Regione, ma soprattutto per soddisfare a pieno il diritto alla mobilità' dei cittadini isolani.
Non vi è, infatti, dubbio che la gestione da parte della Regione della Convenzione dovrebbe certamente essere più efficiente ed efficace.
A parte, infatti, che il complesso iter per ogni singola scelta decisionale che fino al 21 giugno scorso vedeva coinvolte ben tre Amministrazioni (MIT, MEF e Regione) oggi invece vede un unico interlocutore che è la Regione Siciliana e, quindi, di fatto, anche una semplificazione delle procedure autorizzative, e un’amministrazione più vicina e si spera più capace di capire e di gestire le problematiche delle nostre isole.
Con questa decisione governativa ci si augura che sia superato anche il fatto che essendo i due Ministeri a un migliaio di km di distanza e spesso, quindi difficile far capire le reali esigenze delle comunità' isolane e le scelte della Società' di navigazione.
Inoltre ritengo che, in una prospettiva di efficientamento dei servizi marittimi, si possa pensare di razionalizzare e migliorare la qualità' degli attuali servizi che rischiano di mettere ulteriormente in crisi la nostra comunità isolana con tutte le sue attività e si potrebbero anche ridurre i costi della gestione di alcune rotte e migliorare, investendo i risparmi, in qualità' dei servizi.
Saverio Merlino

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.