Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 21 ottobre 2013

"Qui rischiamo di fare la fine dei sorci". Lettera aperta del CASTA al Presidente Letta

Lettera Aperta
Egr. Signor
Presidente del Consiglio dei Ministri
Onorevole Enrico Letta
Roma
Egregio Signor Presidente,
dopo aver ascoltato il suo accorato intervento in occasione del ricordo del disastro del Vajont riteniamo che il suo personale, manifestato impegno per la tutela del territorio del Paese non sia puramente dettato dalla triste circostanza.
Pur sapendo che i suoi gravosi. molteplici impegni, ben difficilmente le consentiranno di leggere questo appello e soprattutto di poter disporre adeguate misure ed interventi risolutori, a beneficio di una piccola frazione (Acquacalda), di un piccola isola (Lipari), nel profondo Sud, diamo spazio alla speranza, come extrema ratio, che il nostro angoscioso problema, purtroppo non unico in Italia, venga da Lei, Signor Presidente, preso in esame.
Le condizioni del suolo, morfologicamente friabile, di tutta la zona pomicifera Porticello-Acquacalda sono a livello di puro disastro idrogeologico poiché:
  • le cave da cui si estraeva la pomice (unica fonte di ricchezza fino a qualche decennio fa) dal 2007 sono inattive e quindi abbandonate;
  • non vi è la minima traccia di un razionale convogliamento delle acque pluviali (da qualche tempo sempre più copiose e devastanti);
  • il mare erode progressivamente la falesia, non esistendo alcuna adeguata protezione della costa;
  • le autorità comunali, provinciali, regionali, in cronica assenza di danaro, ma con disarmante cecità, non fanno che rimpallarsi le responsabilità.
Tra il 14 e 15 ottobre ancora una volta una frana ha interrotto la Strada Provinciale 179 bis, rendendo tuttora impossibile il periplo dell'isola.
Non disponiamo di alcuna possibilità di fuga via mare poiché il piccolo molo, all'uopo destinato, è inagibile da oltre 7 anni.
Infine siamo costantemente sotto minaccia delle impetuose mareggiate che oltre a inondare e devastare l'indifeso litorale rendendolo spesso impercorribile, minano l’incolumità degli abitanti, degli immobili e di alcune strutture turistiche.
Rischiamo veramente di fare la fine dei sorci!
Non è un bel vivere in queste condizioni!
Ecco perché Le chiediamo, Signor Presidente, di prendere a cuore questa nostra petizione affinché si dia al più presto l'avvio, serio e programmato, al recupero di questa incomparabile parte dell'isola di Lipari, scongiurandone così l'inevitabile annientamento.
Confidiamo del suo pronto interessamento. Non ci deluda anche Lei, Signor Presidente!
Grazie e con profonda stima la salutiamo.
Enzo Mottola
Presidente Comitato C.A.S.T.A.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.