Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 21 gennaio 2014

Per la serie strade a "perdere" e altamente pericolose: Strada provinciale da e per Quattropani

Non c'è pace per le strade di Lipari sventrate  in più punti per tutta una serie di lavori in corso. E se non c'è pace per le strade ve ne è ancora di meno per i conducenti di veicoli e motocicli in particolare che, considerando lo stato in cui vengano lasciate le arterie e  le strade (in attesa della  bitumazione), rischiano mezzi e, principalmente, la propria incolumità.
Sollecitati da diversi lettori stamani abbiamo fatto un "blitz" sulla strada provinciale da e per Quattropani  (per la precisione e per chi conosce i posti dal Passo Folletto in su). Una strada, di sera, per buona parte al  buio.
Le foto sono di una eloquenza tale che servono poche righe per spiegare il rischio che si corre. Dal manto (si fa  per dire) sgretolato, dove si è già proceduto alla chiusura momentanea dei lavori effettuati, alle aree che devono essere ancora riempite, al transennamento alquanto precario. Vedi ad esempio i pezzi di ferro, senza protezione, che reggono la rete  che  delimita il cantiere.
Non osiamo immaginare cosa potrebbe accadere, in caso di incidente, a chi dovesse entrare "a contatto" con questi ferri.
Nessuno mette in dubbio che i lavori vadano fatti ma richiedere il minimo di sicurezza è troppo ?
Assessore alla viabilità, sindaco, chiedere che si faccia quanto possibile, per la sicurezza per i propri cittadini, è troppo? Oppure si attende l'incidente?


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.