Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 28 giugno 2015

Il sindaco Giorgianni replica ad Utano (PD Stromboli), elenca interventi ed afferma "Forse è il caso che le dimissioni le consegni lui"

Riceviamo e  pubblichiamo:
Mi corre l'obbligo di commentare, diversamente da come faccio normalmente, la nota a firma del sig Utano. Non intervengo per l'aspetto del coinvolgimento del PD sul quale, non ho dubbi, chi di dovere risponderà. Intervengo sulle dichiarazioni che attribuiscono all' Amministrazione il non raggiungimento di alcun risultato, se non " di scarso rilievo o controproducenti " e di promesse non mantenute. Allora è il caso di ricordare al sig Utano alcuni dati e "fatti" che sono evidenti a chiunque voglia osservare la realtà con onestà intellettuale. Oltre al "miracolo" fatto dalla attuale Amministrazione di chiudere i bilanci degli ultimi tre anni, evitando il dissesto finanziario, senza aumentare l'imposizione fiscale e incidere quindi ulteriormente sulle tasche dei nostri concittadini, Strombolani compresi, numerosissime sono le azioni condotte da questa Amministrazione che riguardano esclusivamente Stromboli e che qui brevemente rammento al Sig Utano. Non va trascurato comunque, che ognuno di questi risultati è stato realizzato in un momento di grave crisi economica, di ingenti tagli ai finanziamenti pubblici e di forti riduzioni degli stanziamenti regionali e statali (ricordiamo ad esempio che sino al 2011 il Comune di Lipari riceveva dallo Stato, per spesa corrente, circa 1.200.000,00 euro, oggi noi amministriamo non solo senza alcun trasferimento dallo stato ma addirittura, nel 2015, saremo noi a dare allo stato, per minori trasferimenti e fondo di solidarietà, circa 3.200.000,00 euro). Amministriamo un territorio fortemente decentrato, con 4.500.000,00 euro in meno, ogni anno, destinati alla spesa corrente, rispetto al passato. Forse per questi minori trasferimenti ai comuni il sig Utano potrebbe chiedere, come coordinatore del circolo PD di Stromboli, le dimissioni del Presidente del Consiglio Renzi , che è del PD, invece di chiederle agli Assessori PD del comune di Lipari. A questo si deve aggiungere che nel mandato di questo Sindaco, a differenza di quanto avvenuto in passato, non sono stati conferiti poteri di Commissario e non dispone delle entrate economiche conseguenti perché nel frattempo è intervenuta la legge 100 sulla Protezione Civile, che fissa in 90gg il limite massimo delle emergenze, quindi apparirebbe opportuno chiedere le dimissioni di Camera e Senato per manifesta incapacità secondo le intenzioni del sig Utano.
Riassumendo i risultati conseguiti in questi tre anni specificatamente per l'isola di Stromboli, che il sig Utano definisce controproducenti sommariamente rammentiamo:
- dopo decenni di attesa questa Amministrazione ha realizzato la stradadella di accesso al cimitero prima raggiungibile solo attraverso una scalinata;
- ha realizzato lo scalo alternativo a Ficogrande, che era un cantiere avviato solo sulla carta, predisponendo la progettazione dell'altro lotto, rendendo l' opera più utile e funzionale;
- ha ridato dignità alla Via Roma, ultimando i lavori lasciati in sospeso da un decennio, completandone la pavimentazione, sia nel tratto iniziale che in quello finale.
- ha pavimentato la via di accesso al Vulcano sino alla fine dell'abitato ed altre due vie che congiungono il porto alla via Roma;
- abbiamo ottenuto per tutte le isole minori Stromboli compresa un incremento del 30% di acqua da distribuire rispetto all'anno scorso;
- ha realizzato gli interventi portuali necessari per riaprire lo scalo sud del molo di Scari, indispensabile per l'approdo in caso di Scirocco, che era chiuso ormai da anni.
- Sempre questa amministrazione non è mai mancata di intervenire, seppur con i tempi necessari alla Pubblica Amministrazione, per tutte le manutenzioni portuali (compresi i livellamenti fondali) che anche se non di stretta competenza del Comune, hanno assicurato la funzionalità degli scali di Stromboli ( come riconosceva lo stesso signor Utano in una nota di qualche giorno fa). Lo scorso anno il Comune di Lipari ha speso per interventi sui porti di tutte le sue isole circa 140.000,00 euro; una cifra ingente se si pensa che la Regione Siciliana, proprietaria di tutti gli scali della Sicilia, nel capitolo destinato alla manutenzione delle zone portuali dispone di meno di 100.000,00 euro.
Il signor Utano potrebbe chiedere anche le dimissioni dell'Assessore Regionale alle Infrastrutture.
- Questa Amministrazione è intervenuta nell'area portuale con un primo intervento sui marciapiedi, che una volta ultimato, permetterà, con apposita ordinanza, di liberare il porto dal traffico pesante. A tal proposito, sempre questa Amministrazione ha in corso un contenzioso con il demanio per liberare gli stessi marciapiedi da concessioni rilasciate prima del nostro insediamento. La diffida, atta a liberare le suddette aree, è stata reiterata sino a qualche giorno fa, come il sig Utano dovrebbe sapere, essendo stata la diffida stessa inviata per conoscenza alla Circoscrizione.
- Sempre questa amministrazione ha progettato, finanziato e affidato con gara, la realizzazione di un area di carico e scarico utile a liberare il porto, area non ancora realizzata per lungaggini, ormai risolte, imputabili alla una burocrazia regionali, e non a questa Amministrazione. Anche in questo caso il sig Utano vorrà invitare alle dimissioni una qualche carica istituzionale, magari il Presidente della Regione
- Questa Amministrazione si è fatta carico, finita l'emergenza Stromboli, di prendere in affidamento la struttura del COA altrimenti destinata alla chiusura, assicurando un patrimonio indispensabile per la sicurezza a dell'isola e recuperando al patrimonio del Comune sia le foresterie che la elipista.
- Certamente il sig Utano si sarà accorto di come questa Amministrazione, in particolare il Sindaco, ha gestito l 'emergenza dell'Agosto 2014, evitando, a differenza di quanto successo in passato, che l'isola fosse militarizzata e consentendo, sotto la propria responsabilità, di assicurare il completamento di una stagione turistica altrimenti compromessa.
- Sempre questa Amministrazione ha ottenuto il finanziamento e sta raccogliendo i pareri sul progetto per la realizzazione di un centro di trasferenza dei rifiuti urbani dignitoso.
- Il Sindaco ha sottoscritto l'accordo con il Museo per aprire a Stromboli una sezione per esporre i reperti archeologici ritrovati nell'isola e questo autunno realizzerà la ristrutturazione necessaria per aprire la struttura.
- Sempre questa Amministrazione ha rese operative anche a Stromboli le aree B previste nel PRG grazie alla vittoria raggiunta nel ricorso allo stesso Piano.
- Il Sindaco ha poi sottoscritto un accordo di programma con Regione e Ministero per la realizzazione di piccoli dissalatori nelle isole, compresa Stromboli.
- Restando nella stessa isola, frazione di Ginostra, abbiamo realizzato la Stradella sino ad ora sterrata per raggiungere in sicurezza l'elipista.
- Sempre questa Amministrazione ha ottenuto un finanziamento di 880.000,00 euro per il completamento del porto di Ginostra, ha concluso un contorto iter amministrativo, ottenendo qualche settimana fa il collaudo, ha nominato il nuovo RUP ed provveduto all'aggiornamento prezzi che ci permetterà questo autunno di bandire la gara per la realizzazione dei lavori.
- Certamente a beneficio di tutte le isole, ma in modo particolare per Stromboli, questa Amministrazione ha ottenuto che nella prossima gara dei servizi marittimi sia inserita la tratta per collegarci all"aeroporto di Lamezia. abbiamo proposto di attivare la linea da questa estate ma i problemi che tutti conoscono verificatisi nei rapporti tra Regione e Compagnie di navigazione ne hanno rallentato l'attivazione.
- Non sarà sfuggito al sig Utano come l'Amministrazione di Lipari ha affrontato la questione trasporti, rispetto alla sospensione dei collegamenti da parte della compagnia Ustica Lines, riuscendo a limitare i disagi conseguenti alla riduzione dei servizi marittimi a soli due giorni, in un contesto in cui altre isole siciliane sono rimaste senza aliscafi dal settembre 2014 sino ad oggi.
Certamente tante sono le cose ancora da fare e quelle che non si sono ancora concretizzate nonostante lo sforzo profuso. Alcune di grande importanza su cui l'Amministrazione sta continuando a lavorare, perché questa è una Amministrazione che lavora , che non si occupa dell'immagine e non si fa prendere, nonostante le difficoltà, dagli isterismi, né dalla tentazione di trovare ad ogni costo un capro espiatorio per gli obbiettivi non ancora raggiunti, né tantomeno perde la determinazione necessaria per raggiungerli.
Tra gli obbiettivi importanti, non solo per Stromboli, vi sono alcuni argomenti strategici per tutte le isole, come quello della rimodulazione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, avviato tra mille difficoltà, ma che raggiungerà con la collaborazione di tutti i risultati sperati. Il maggior controllo del territorio che non è sufficiente, ma limitato dalle forze a disposizione di questo Comune. A tal proposito, ad esempio, il Comune per utilizzare i vigili estivi, essendo un comune superiore ai 5.000 abitanti, ha richiesto una deroga al Ministero degli Interni, non ancora ottenuta nonostante il parere positivo,già ottenuto, dalla prefettura e per questo certamente il sig Utano pretenderà le dimissioni del Ministro degli interni.
In particolare per Stromboli un altro argomento importante, vitale direi, è il riassetto della spiaggia. Su questo tema ci vuole la massima chiarezza, il Comune di Lipari ha da tempo richiesto la concessione dell'area, ma nessuno può pensare che l'Amministrazione si presti a prendersi carico dell'area per consentire a chiunque di perpetrare comportamenti illegittimi coperti dalla titolarità dell'area affidata al Comune e quindi esente, secondo alcuni, dai controlli della Capitaneria di Porto. Non è così, il Comune non è in grado in questo momento di fare un controllo efficace sulle spiagge, quindi non intende affidarsi a soggetti che potrebbero diventare i "padroni della spiaggia" o consentire in alternativa che sotto la titolarità formale del Comune ognuno pensi di poter trovare il modo di evadere la legge. Inoltre non si capisce come si attribuisca su tale argomento una responsabilità al Comune anche per la sola mancanza del piano spiagge. Il piano spiagge è in fase di redazione, come risaputo, è stato nominato un Commissario Regionale che sta lavorando con gli uffici. Ciò non limita in nessun modo il rilascio di concessioni, come d'altronde è successo negli ultimi anni in tutte le isole a chi ne abbia fatto legittimamente richiesta. Non capisco cosa abbia impedito, a chi aveva necessità, di organizzarsi facendo istanza invece di attendere l'azione "sostitutiva" del Comune.
Credo di essermi dilungato sin troppo su una risposta doverosa, ma che resterà unica in qualunque caso ad ulteriori dichiarazioni del sig Utano. Un'ultima considerazione: dispiace apprendere delle dimissioni del Cons Caccetta da una nota del coordinatore del PD di Stromboli, sig Claudio Utano, tanto più che la Dottoressa Caccetta è stata eletta con una lista civica, quindi sarebbe stato opportuno e coerente che concordasse le sue dimissioni con gli elettori che gli avevano attribuito il loro consenso ed un ruolo di rappresentanza in seno al Consiglio Comunale, elettori che non sono identificabili con una precisa appartenenza politica al Partito Democratico. Se si può parlare di delusioni queste non posso che rivendicarle io.
E rileggendo il documento con cui il Coordinatore chiede a tutti le dimissioni vorrei invitarlo a riflettere se non sia il caso che le dimissioni le consegni lui.
Il Sindaco
Marco Giorgianni

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.