Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 31 luglio 2018

Isole minori. Legambiente propone una regia per energia, rifiuti, acqua e mobilità sostenibile.

Venti isole minori italiane hanno potenzialità di produzione da rinnovabili particolarmente elevate, ma in nessuna i consumi elettrici soddisfatti con fonti pulite superano il 4% del totale, mentre nel resto d'Italia si è oltre il 32%. Nel complesso, la media della copertura del fabbisogno con fonti energetiche rinnovabili è inferiore all'1%; l'eolico è presente solo a Pantelleria con due micro generatori.
Il quadro emerge dalla seconda edizione del dossier "Isole sostenibili" di Legambiente, che evidenzia la mancanza di nuovi impianti 'verdi' rispetto al 2017.
L'organizzazione ambientalista prende in esame 20 isole abitate e non connesse alla rete elettrica nazionale: Capraia, Capri, Levanzo, Favignana, Marettimo, l'Isola del Giglio, le Tremiti, Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Salina, Lipari, Stromboli, Panarea, Vulcano, Alicudi, Filicudi, Ponza, Ventotene e Ustica. L'analisi, oltre all'elettricità, riguarda la gestione dei rifiuti, l'approvvigionamento d'acqua e la mobilità.
Per quanto concerne i rifiuti, la raccolta differenziata si attesta in media al 29% e potrebbe essere raddoppiata, anche con sistemi di raccolta e riciclo in loco per alcune filiere. Solo Pantelleria, Ventotene e Capri - osserva Legambiente - superavano nel 2016 la media nazionale del 52,5%. Sul fronte delle risorse idriche, "occorre ridurre i consumi, recuperando gli sprechi e le perdite di rete che sono in media del 40%", sottolinea l'organizzazione. Tre quarti delle nostre isole minori, inoltre, non hanno alcun sistema di trattamento delle acque reflue.
Per affrontare queste criticità e affrettare il passo del cambiamento, Legambiente propone di creare presso il ministero dell'Ambiente una cabina di regia per accompagnare ogni isola nella realizzazione degli obiettivi che riguardano l'energia, i rifiuti, l'acqua e la mobilità sostenibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.