Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 22 maggio 2008

Stromboli: Un documento falso inguaia un siracusano

E' stato processato per direttissima a Lipari il trentaquattrenne Gianluca Di Natale, originario di Augusta, in atto senza fissa dimora, arrestato dai carabinieri di Stromboli in quanto trovato in possesso di un documento di identità falso. Il giudice Roberto Gurini(cancelliere Giuseppe D'Angelo), accogliendo le richieste del giudice onorario avv. Rita Lazzara e del difensore d'ufficio avv. Danilo Salvato, ha acconsentito al patteggiamento della pena di mesi 10 di reclusione. L'uomo avrà anche l'obbligo di presentarsi alla stazione dei carabinieri di Stromboli ogni giorno alle 13. Dagli accertamenti effettuati dagli uomini del maresciallo Andrea Rimo era emerso che il documento di cui era in possesso il Di Natale riportava lo stesso numero di quello attualmente in possesso del legittimo titolare il signor Pietro Villani di Catania. A insospettire i militari dell'Arma, così come ha dichiarato al giudice il maresciallo Rimo, sarebbe stata l'assoluta assenza di timbri sulla foto. Nel corso dell'udienza Di Natale ha evidenziato di aver avuto tale documento da un commercialista catanese. I controlli strombolani rientrano in una più vasta operazione di controllo del territorio posta in essere dalla Compagnia di Milazzo. E a proposito di controlli preventivi vi è da evidenziare che ieri l'arcipelago è stato al centro di controlli aerei da parte della guardia costiera e agli imbarcaderi da parte della guardia di finanza.