Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 1 dicembre 2013

A proposito di ambulanze! di Aldo Natoli

Da quando l'Ospedale di Lipari è stato fatto diventare di serie "C", per noi isolani resta, al bisogno, il servizio con elicotteri per "il viaggio della speranza". 
Se soltanto per il soccorso a terra bisogna aspettare circa un'ora e cinquanta, e Ghiozzo dista circa 15 minuti dal centro di Lipari, il malcapitato può affidarsi soltanto alla clemenza di San Bartolomeo. E credo che, dal momento che giungono notizie di speranza da Messina, la mano del Santo Patrono si è sicuramente posata su Massimo Peluso, e sulla sua famiglia.
Quanto gli è capitato è di una gravità enorme e sono certo che l'Autorità Giudiziaria, che prontamente ha avviato le indagini, accerterà eventuali responsabilità. 

Le ambulanze del 118 debbono essere due e non una in modo da sopperire ad eventuali guasti; il personale addetto al servizio non deve lasciare il posto di lavoro se non dopo l'arrivo della sostituzione; l'ambulanza dell'Ospedale deve essere sempre pronta per ogni eventuale emergenza. 
Con la salute di noi cittadini, tra l'altro emarginati,  non si può agire con leggerezza. 
Lo Stato, La Regione ed il Comune ci propinano tasse sempre più esose, e per molti insostenibili, che almeno ci garantiscano "il viaggio della speranza". 
Aldo Natoli

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.