Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 14 luglio 2015

Marinello, Salina e Capo Peloro. Per la Uil Fpl le riserve naturali sono gestite male

La Uil Fpl richiama nuovamente l'attenzione dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente per un doppio scopo: quello di tutelare il patrimonio delle Riserve Naturali di Marinello, Salina e Capo Peloro, attualmente "dimenticate", e quello di mettere gli operatori, i quali avrebbero dovuto osservare i compiti istituzionali affidatagli per quelle zone, in condizioni di poter svolgere regolarmente le loro attività lavorative.
"Nessuna attenzione e sensibilità sulla gestione delle riserve naturali protette di competenze della ex provincia regionale" è questo l'oggetto del comunicato della Uil Fpl che oggi chiede che venga data la giusta importanza alle Riserve Naturali del nostro territorio.
Il segretario provinciale Giuseppe Calapai, infatti, sottolinea le gravi criticità del servizio scarsamente attenzionato negli anni e le cui cause sembrano non aver niente a che vedere con la soppressione degli Enti. La Uil Fpl si domanda che fine abbiano fatto i mezzi acquistati dalla Regione Sicilia per le operazioni di tutela e controllo.
Tre le Riserve Naturali in cui sono gravi le mancanze di strumentazioni necessarie al fine di portare avanti i lavori. Una tra tutte, l'Area protetta della Riserva di Laghetti di Marinello, ampio territorio che si estende per circa 380 ettari ed in cui le operazioni di controllo negli anni sono state effettuate senza un efficiente mezzo di servizio; ragion per cui il personale è costretto a girare a piedi. Ma non finisce qui.
Pare infatti che nell'Area protetta della Riserva Naturale di Salina, la sede acquistata, a suo tempo, dalla Regione Sicilia non sia mai risultata effettivamente operativa e funzionale per gli usi per la quale era stata acquistata.
Infine, l'area protetta Riserva Naturale Laguna di Capo Peloro. Qui il personale di sorveglianza sembra sia stato sollevato dall'incarico di vigilare il territorio senza motivazioni specifiche. La Uil Fpl si chiede quindi chi è attualmente incaricato a controllare la zona.
Numerosi, dunque, i disagi degli operatori e scarsa la vigilanza che dovrebbe essere effettuata secondo le normative vigenti sulle aree protette. La Uil Fpl adesso attende risposte da parte dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente affinchè venga fatta chiarezza sulla questione.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.