Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 5 gennaio 2013

Le Eolie e le date storiche: 5 gennaio 1908 (a cura del dottor Pino La Greca)


Prende il via quest'oggi, con questa pubblicazione, una nuova rubrica del nostro giornale online, ovvero: Le Eolie e le date storiche. Una rubrica per riportare alla mente fatti, avvenimenti e personaggi più o meno recenti e per la realizzazione della quale abbiamo chiesto ed ottenuto la collaborazione dello storico eoliano, dottor Giuseppe (Pino) La Greca
 5 gennaio 1908

Il 5 gennaio 1908 viene votata dal Parlamento Nazionale, su iniziativa dell’Onorevole Ugo Di Sant’Onofrio, la Legge 10 istitutiva della Tassa Comunale sulla Pietra Pomice che consentirà la sopravvivenza  del Comune di Lipari per circa 70 anni. L'iter per il raggiungimento del fondamentale risultato nasceva nel secolo precedente in seguito al fallimento della Eolia, ed aveva visto l’impegno di quasi tutte le amministrazioni comunali di Lipari. Il 6 maggio 1907 il deputato Di Sant'Onofrio presentava alla Camera dei Deputati la proposta di legge n. 741. Grazie, anche, a questa sua iniziativa il ministro all’agricoltura, industria e commercio, Cocco-Ortu, dispose degli accertamenti a Lipari e la creazione di una prima forma di tutela degli operai addetti all’escavazione.
Rispetto alla proposta di un articolo unico fatto dal Di Sant'Onofrio, la commissione votò una legge composta da 5 articoli.
La Legge 5 gennaio 1908 n. 10, approvata dal IV Governo Giolitti, ed il successivo regolamento comunale di esecuzione, permisero di dare una nuova sistemazione a tutta la materia relativa alle tasse comunali sulla pietra pomice escavata sia in zone demaniali che private, rivelandosi nell'insieme fondamentale per le finanze del Comune.

Ugo Di Sant’Onofrio del Castillo

Qualche parola, inoltre, vogliamo dedicare alla figura del Marchese Ugo Di Sant’Onofrio del Castillo. I rapporti con il deputato del collegio erano intensi da oltre un ventennio.
Ugo Di Sant’Onofrio era nato il 30 agosto 1844 a Baden (Germania).
Già il 22 dicembre 1907 il consiglio comunale di Lipari tributa un voto di riconoscenza e gratitudine; successive iniziative vengono intraprese nel corso del 1908, a seguito dell’approvazione della Legge 10.
Il Consiglio Comunale nella seduta dell’8 agosto, deliberò di onorare il Capo del governo e il deputato del collegio, intestando delle piazze nel centro urbano di Lipari, precisamente la Piazza del “Pozzo” viene rinominata “Piazza Giolitti” (oggi piazza Matteotti), mentre Marina Corta, conosciuta come “Piazza del Commercio” viene intestata al Marchese Ugo di Sant’Onofrio.
Sempre nel corso del 1908 (10 ottobre) vengono tributati dei festeggiamenti all’On.le di S. Onofrio per la sua venuta a Lipari.
Nelle elezioni del 7 maggio 1909, a seguito dell’ampio consenso degli eoliani, venne eletto deputato al primo scrutinio riportando, nel collegio, ben 1285 voti su 1632 votanti. Perse il seggio alla Camera dei Deputati nelle elezioni del 1919 ed il 3 ottobre 1920 venne nominato senatore. Muore il 7 luglio 1928.
NELLE FOTO: Il Marchese Ugo di Sant'Onofrio(1 e 2) e la folla che lo accoglie nel 1908 al suo arrivo a Lipari (foto 3)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.