Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 29 aprile 2013

"Ci sentiamo dei Don Chisciotte". L'intervento dell'operatrice turistica Conti

Riceviamo dall'operatrice turistica Caterina Conti e pubblichiamo:Carissimo Salvatore,
ti invio copia della mail ricevuta e della risposta inviata alla sig.ra Morena , che mi ha scritto dopo aver visto la mia intervista al "La vita in diretta". 
Buongiorno
scusate se mi permetto di scrivervi questa mail
Stavo guardando il programma su RAI 1 la vita in diretta, ed ho seguito l'intervista alla Vs signora, che lamentava come tanti albergatori italiani la mancanza di turismo e la elevata tassazione riservata alle strutture alberghiere Italiane. Ho fatto per curiosità una simulazione in internet di quanto mi costerebbe una vacanza presso di voi rispetto ad una struttura a Sharm el sheik in Egitto nello stesso periodo ( agosto)
Stiamo parlando di una settimana in Egitto in FB con un costo di circa 500 euro rispetto ai vostri più di 2000 euro ( stessa categoria 3 stelle)
L'Italia è il più bel paese del mondo ma purtroppo i costi per fare vacanza nel nostro paese sono elevati rispetto al resto del mondo
Scusate ancora per l'intrusione ma volevo condividere con voi questo mio pensiero
Morena Scardovi
Gent.ma Sig.ra Morena,

la sua mail mette proprio il dito nella piaga e mi dà la possibilità di chiarire alcune delle nostre problematiche.
Sarà uno sproloquio ma le sono grata per avermi dato lo spunto per fare delle considerazioni a largo raggio e per spiegare come mai siamo cosi in ginocchio.
I problemi non sono per tutti uguali. Qui da noi i valori delle catastazioni ( determinanti per il calcolo della spazzatura, dell’Ici e dell’Imu ) sono diversi in base all’epoca nelle quali queste sono state effettuate.
A parte tutto la vetustà degli immobili, le manutenzioni spaventose ( specie nell’isola di Vulcano tra acidi, anidridi, salsedini e quant’altro), siamo stati penalizzati tutte quelle strutture che invece di fare dei casermoni, per la gioia di dare una ospitalità confortevole, abbiamo lasciato tutti gli spazi intorno alla struttura, disponibili come giardini e in più solarium coperti e scoperti, con costi allucinanti per Ici e Imu
A questo si aggiunge la grande evasione sino anche alla metà degli immobili di nuova costruzione , che solo adesso cominciano a pagare il dovuto . E poi ben che vada , pagheranno per gli ultimi 5 anni. Questo vale per tutta Italia . Se il nuovo governo volesse in parte risanare il debito pubblico, dovrebbe fare pagare almeno per altri 5 anni tutte quelle costruzioni che sino ad oggi non hanno mai pagato.Non vi è stata mai una programmazione né nazionale né della Regione Siciliana, se poi parliamo del settore turistico,abbiamo fatto sempre una programmazione dei tric-trac.
Non siamo mai riusciti a sapere a Dicembre, momento delle programmazioni, gli orari delle navi per l’anno successivo.
Nell’82 per conservarci la nave che ci collegava a Napoli, abbiamo dovuto occuparla per 27 giorni.
Ci hanno tolto i treni che vengono in Sicilia, che allora erano un comodo ed economico mezzo per gruppi, anziani e per le famiglie, per raggiungere Milazzo, luogo dal quale partono gli aliscafi per le isole Eolie.
La società di bandiera Siremar è stata gestita per decenni in maniera disonesta, vendendo le navi efficienti e tenendosi tutti i catorci. Non abbiamo più la compagnia di bandiera, che dovrebbe essere sostenuta dalla Regione Siciliana ed è tutto dire.In questi ultimi 20 anni abbiamo decisamente regredito di mala maniera e le assicuro che i nostri prezzi alberghieri sono rimasti invariati almeno da 5 anni a questa parte, quando poi paghiamo tutto il doppio o il triplo rispetto alla terraferma.
Sono queste le vere ragioni dell’esasperazione e dell’impossibilità di tutti i poveri onesti. Che altro dire , ci sentiamo dei Don Chisciotte.
Carissima Morena,dove mette poi le tassazioni dello stato italiano?
Colgo lo spunto di questa mia per ringraziarti per l’affettuosa attenzione e per fare i migliori auguri di buon lavoro al nuovo governo che ieri ha prestato giuramento , nella speranza che si ponga un freno allo smantellamento di tutte le piccole attività da parte di Equitalia, che alla fine troverà come acquirente chi? La Mafia? La Camorra? La ndrangheta?
Adesso solo loro hanno i soldi!
Un abbraccio.
Caterina Conti

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.