Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 28 ottobre 2013

Noi nel paese delle.... (di Enzo Mottola)

Nell'ormai lontano settembre 2008 ho rischiato di essere querelato per aver avanzato dubbi sull'allora Amministrazione Comunale unitamente al progettista nonché Direttore dei lavori, per aver distratto parte del finanziamento.
In realtà ponevo una semplice ed ingenua domanda: se si ottengono circa Euro 2.550.000,00 (duemilionicinquecentocinquanta) da impiegare per "lavori urgenti per la difesa dell'abitato di Acquacalda", perché vengono messi a gara soltanto Euro 1.480.000,00 circa (unmilionequattrocentottantamila) cioè appena il 60% circa del finanziamento? Il rimanente 40%, quindi poco più di un milione di euro, che fine farà? Fu spiegato a me meschino ignorantello, con malcelata bonomia, che questo accantonamento, di prassi, veniva effettuato per coprire gli oneri amministrativi, di progettazione, direzione lavori, ecc.
Come è noto ad Acquacalda da cinque anni i lavori sono sospesi; le costosissime camionate di sassi, sassolini e terriccio sono state praticamente fagocitate dal mare e ci sono costate circa Euro
850.000,00 (ottocentocinquantamila); il progettista e direttore lavori ha percepito, in proporzione, il suo compenso; nelle esauste casse comunali restano, inutilizzati, circa 600.000,00 euro come residuo importo messo a gara e circa 900.000,00 euro come residuo accantonamento per oneri vari.
Poiché sono cinque anni che, come Comitato, denunciamo questa indecenza ai vari Ministeri, Regione, Provincia, Prefettura, Comune, Corte dei Conti, Procura della Repubblica, Stampa nazionale e locale, ci riesce francamente incomprensibile la meraviglia esternata dagli amici di Canneto.
A questo punto anche a me "sorge spontanea una domanda": E' ONESTO CHE SI PERMETTA IMPUNEMENTE QUESTO ANDAZZO?
La risposta è purtroppo altrettanto spontanea: SI! FINCHE' OGNUNO GUARDA SOLO IL SUO ORTICELLO.
E allora quando avremo finalmente il coraggio di aprire gli occhi e decidere di vivere tutti non in un paese delle meraviglie ma in un paese meraviglioso?
Enzo Mottola

Presidente Comitato C.A.S.T.A.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.