Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 11 febbraio 2014

Tubazione dell'impianto di depurazione di Vulcano non è quella prevista nella relazione descrittiva. La lettera-segnalazione di Christine Berart


All' attenzione della Stazione dei Carabinieri di Vulcano (Isole Eolie); del Comandante del Comando dei Vigili Urbani di Lipari (ME) Stefano Blasco; del Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando
del Sindaco di Lipari (Me) Marco Giorgianni; dell 'Assessore Gaetano Orto; dei tecnici degli uffici del Comune di Lipari (ME)
Lipari 11 febbraio 2014
Con questa lettera tengo a fare presente a tutti responsabili sopra nominati, alle forze dell'Ordine presenti sull'isola di Lipari e di Vulcano, ai responsabili amministrativi e politici che, leggendo la Relazione Descrittiva relativa ai depuratori di Lipari e Vulcano che allego, ho trovato a pagina 17 questa descrizione di quello
che dovrebbero essere i tubi dei nuovi collettori per il depuratore di Vulcano : « I nuovi collettori, previsti di grès ceramico del diametro nominale di 300 mm, intercetteranno i collettori fognari esistenti. La configurazione prevista consentirà l’eliminazione di alcuni degli impianti di sollevamento in serie esistenti. Anche in questo caso, ciò sarà possibile per effetto della quota assegnata alle vasche di raccolta dei nuovi impianti di sollevamento.
Nella scelta del materiale da adottare per i collettori, hanno influito considerazioni attinenti all’aggressività dei terreni lungo i tracciati e l’elevata temperatura che si riscontra in alcune fasce del territoriointeressato dalle opere.
Dagli impianti di sollevamento, mediante condotte prementi di acciaio3 (elaborati C.7.3 e C.8.3), le portate reflue saranno convogliatesino al nuovo depuratore Lentia Sotto, com’è stato denominato per via della contrada in cui è ubicato. »
In allegato vi invio le foto fate da me in questi giorni sui luoghi del cantiere del pantano di Vulcano, cioè i tubi che dovrebbero essere installati . Come ben si vede credo che non corrispondano per niente alla descrizione del progetto stabilito nella relazione descrittiva essendo che i tubi non sono ne di grès ceramico ne di acciao. Credo che siano tubi di plastica.... e Vi chiedo di verificarlo.
Dunque con la presente chiedo alle Forze dell'Ordine di effettuare gli necessari accertamenti per verificare la disparità tra il progetto e quello che si sta realizzando sull'isola di Vulcano, chiedo ai responsabiliti amministrativi e politici dell'isola e del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio di intervenire subito affinche siano verificati tutti dati presentati nel progetto della Relazione generale e della relazione Descrittiva sul depuratore di Vulcano.
Viviamo in Italia, uno Stato di DIRITTO e dove i progetti finanziati con soldi pubblici devono rispettare la legge..... e riprendo la frasa di un'amica....Cosa dobbiamo aspettare che succeda ancora, prima di passare all'azione, sia dal punto di vista giuridico che personale?
Ringraziando per la cortese attenzione Vi porgo i miei più distinti saluti.
Christine Berart (Residente a Lipari)

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.