Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 3 marzo 2011

Eppur si muove..... Problematica depuratore (di Gianfranco Guarino)


EPPUR SI MUOVE.......... - PROBLEMATICA DEPURATORE

Sono molto confuso, qualche giorno fa, mi si faceva notare se avevo capito la differenza tra un impianto di pretrattamento ed un moderno depuratore, ho dovuto riflettere e cercare di dare una risposta, almeno a me stesso, ma i dubbi sono aumentati, mi chiedo, chi fa queste domande a capito la differenza tra un posto dove è collocato un depuratore ed un posto dove un depuratore non c'è?
A capito che potrebbe risultare estremamente difficile far comprendere ad un Berlinese, ad un Parigino o Londinese la differenza tra Canneto dentro e Canneto? Tra le sabbie nere di Vulcano e l'isola di Vulcano?, etc.
Non è l'unico dubbio che mi attanaglia, ero convinto che da Consigliere Comunale le scelte sul mio territorio dovessero trovare il mio consenso insieme ad una maggioranza Consiliare.
Credevo che un Consigliere Comunale, per il ruolo che la legge gli riserva, potesse esprimere le proprie opinioni, e determinare almeno le scelte importanti per l'intera collettività, e non solo per mere operazioni di normale amministrazione o marketing politico per poi rivendicare il diritto di aver operato bene, solo se una panchina è stata spostata, o si è ottenuto un contributo di 500 euro. 
Invece no, non è così, mi vogliono raccontare solo scelte che altri hanno fatto, avvalorandone la bontà, semplicemente con la mia presenza e degli altri Consiglieri, magari per poi poterlo scrivere in qualche relazione progettuale o analisi pseudo-politica.
E tornando indietro con la memoria, tra lo scritto di un collega Consigliere e una canzone di De Andrè degli anni '70, che narrava di problemi importanti  ripenso al testo che così recitava: “Hanno la faccia ma mostrano solo il viso, sempre più sgradevole, sempre più impreciso”.
Spero dal profondo del cuore che nessun Consigliere Comunale, sia presente all'assemblea pubblica di giovedì 4 marzo, organizzata non si capisce da chi, ma ad informare tutti ci ha pensato l'Amministrazione Comunale, forse che anche L'Amministrazione Comunale sia stata relegata allo stesso ruolo dei Consiglieri?
Davvero un Consigliere Comunale a titolo di dire la propria e operare nell'interesse della comunità(non so l'Amministrazione Comunale), fino a quando altri glielo consentono, calpestandone oltre alle opinioni anche il ruolo?
Se fosse così, invece di impettirsi di fronte alla pubblica opinione quando capita, risulterebbe opportuno guardarsi allo specchio e trarne le ovvie conseguenze.
Oltre al ruolo pubblico, appartengo anche, (forse in modo indegno) alla nutrita schiera di tecnici, che non condivide le scelte effettuate sul nostro territorio, per quanto attiene al depuratore e magari anche alle opere di messa in sicurezza.
Ma perlomeno non recito il copione assegnatomi politicamente, e se ritengo che ci sono degli errori lo manifesto apertamente.
Con certezza non sono il depositario di nessuna verità ma fino ad oggi, almeno a parere mio, di verità, davvero non ne ho sentite.
Siamo nel periodo di carnevale, personalmente credo che i carri che sfilano non sono sei ma sette, il settimo ha il viso ma non la faccia EPPUR SI MUOVE............ , convinto di vincere il primo premio, ma spero e provo a far sì, che davvero non sia così.
No al depuratore a Canneto.  

                                                                                                          Il Consigliere Comunale
                                                                                                            Gianfranco Guarino

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.