Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 26 marzo 2013

Interrogatorio di garanzia nell'ambito dell'indagine "Ghost mission" a Lipari

Interrogatorio di garanzia quest'oggi a Barcellona davanti al Gip Rosaria D'Addea per cinque dei sei indagati sottoposti all' obbligo di dimora nell'ambito dell'operazione "Ghost mission", scattata per ex amministratori, ex dipendenti e dipendenti del comune di Lipari.
L'unico a non essere sottoposto ad interrogatorio di garanzia è stato l'ex amministratore comunale che sarà sentito domani. 
Da quanto trapela soltanto uno dei cinque comparsi davanti al giudice si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere. Si tratterebbe di un responsabile dei servizi comunali.
Gli altri hanno risposto a tutte le domande formulate dal gip, presentando, tra l'altro, una copiosa documentazione a discolpa di quanto contestatogli. Non si sarebbero, inoltre, limitati a rispondere ma avrebbero illustrato nei minimi dettagli le varie situazioni che gli vengono contestate.
Abbiamo sentito telefonicamente uno dei legali, che rappresenta due dei sottoposti alla misura dell'obbligo di dimora, il quale nel ribadire che i propri rappresentati hanno risposto a tutte le domande formulate dal GIP, si è detto convinto di ottenere a breve (presumibilmente subito dopo Pasqua) la revoca del provvedimento restrittivo.
Revoca del provvedimento è stata anche presentata dal legale dell'ex dipendente comunale che-sin dall'inizio di questa storia- ha sempre affermato di essere stato "tirato in ballo" solo ed esclusivamente per errore.
Presumiamo- ma non lo diamo per certo perchè non abbiamo potuto sentire i legali o i diretti interessati- che analoga istanza di revoca venga presentata da tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.