Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 23 febbraio 2009

Livio: Il ricordo del dott. Sergio La Cava di "un vero eoliano, grande compagno di lavoro e di viaggi"

Riceviamo dal dottor Sergio La Cava della NGI una missiva con la quale ricorda il povero Livio, prematuramente scomparso:
La presente vuole essere solo un ricordo sincero di un marittimo eoliano che, come tanti altri, sbarcano il lunario traghettando isolani e turisti da e verso la nostra amata, e mai come in questo momento, martoriata terra.
Ma Livio non era uno qualunque: era un vero eoliano con l'ospitalità che ci contraddistingue.
I suoi "a disposizione" o "hai bisogno?" rendono solo in parte l'idea di quanto il suo cuore, quello stesso che poi lo ha tradito, fosse proiettato verso gli altri. Conoscevamo tutti il suo carattere gioviale e per questo motivo egli era benvoluto persino da quei turisti occasionali che navigando restavano in ascolto delle sue storie.
Come uomo di mare, come armatore, ma certo di intrepretare il pensiero di tanti suoi colleghi, miei dipendenti, sento il dovere di porgere alla famiglia tutto il sostegno moralmente possibile invitandoli nel contempo a gioire del' unico fatto riconosciuto da tutti: Era un grande compagno di lavoro e di viaggi per tutti!