Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 11 gennaio 2010

Vasca di calma e Torrente Calandra di Canneto. Nuova iniziativa e diffida del consigliere Biviano

E' indirizzata al Sindaco del Comune di Lipari, Dott. Mariano Bruno e p.c. all’Assessore ai Lavori Pubblici Rag. Corrado Giannò, al Dirigente del III Settore Arch. Biagio De Vita, al Dirigente del IV Settore Dott. Domenico Russo, al Prefetto Di Messina Dott. Francesco Alecci, al Comandante dell’Ufficio Circondariale marittimo di Lipari T.V. Giuseppe DONATO la nota del consigliere comunale Giacomo Biviano avente per oggetto:
Torrente Calandra e mancata risposta ad interrogazione del 04/11/2009.
Distinto Sindaco,
Stante quanto riportato da notizie di stampa sembrerebbe che gran parte dei detriti di pomice che si riversano lungo il Torrente Calandra “vengano prelevati dai privati “tranquillamente” con propri camions”.
Considerato
che il materiale pomicifero in questione, accumulato in gran parte all’interno della vasca di contenimento a monte del torrente, secondo quanto previsto dall’Assessorato al territorio e ambiente della Regione Sicilia, dovrebbe servire al ripascimento della spiaggia a valle;
che con Ordinanza del funzionario delegato per l’emergenza, la N° 60/09, si è impegnata parte della somma di euro 55.200 per l’eliminazione del pericolo indotto dalla tracimazione del torrente e che ad oggi ancora nulla è stato fatto, con gravi pericoli per la stessa viabilità e per la sicurezza dei cittadini;
che finora non è stata ancora prevista nessuna somma o apposito capitolo in bilancio per l’effettuazione della pulizia del torrente e dello svuotamento periodico della vasca, nonostante siano già stati spesi quasi 1 milione di euro per la realizzazione dell’opera;
che solo con una seria programmazione di interventi periodici, affidati attraverso bando pubblico aperto a tutti, si eviterebbe il continuo ricorso ad interventi di somma urgenza o a trattative private, con esborsi economici di gran lunga superiori;
Considerato, inoltre,
Che non è stata ancora data alcuna risposta all’interrogazione del 04/11/2009 con all’oggetto ”Interventi di spesa riguardanti torrente Boccetta, torrente Calandra e torrente Ponte”;
Lo scrivente la interroga per sapere:
Se corrisponde al vero o se Lei ha mai fatto accertare che alcuni privati prelevano dal torrente il materiale pomicifero senza alcuna autorizzazione sottraendolo al ripascimento della spiaggia;
Se è vero che la Capitaneria di Porto non ha ancora rilasciato la relativa autorizzazione per il riversamento del materiale sulla spiaggia e in che modo l’Amministrazione intende intervenire o sta intervenendo;
Se si, quali sono i motivi di tale ritardo e perché la suddetta autorizzazione non è stata richiesta in tempo dato che lo stesso Assessorato al territorio e ambiente della Regione Sicilia, durante la fase di valutazione del progetto di realizzazione della vasca di contenimento, aveva dato il proprio parere favorevole a condizione che il materiale raccolto venisse periodicamente prelevato e riversato sulla spiaggia ;
Se è stato rilasciato il collaudo dell’opera ed eventualmente i motivi dell’enorme ritardo considerato che i lavori sono stati ultimati già nel 2007;
Se si intende prevedere nel prossimo Bilancio di previsione un apposito capitolo per la pulizia del torrente e lo svuotamento periodico della vasca;
Lo scrivente, inoltre, LA DIFFIDA
in base a quanto disposto dall’art. 43, comma 2 e 3 del D.Lgs. 267/2000, dall’art. 27 della Legge Regionale 26 agosto 1992 n.7, dall’art. 55 – comma 2 e 4 del Regolamento del Consiglio Comunale di Lipari e dell’art. 15 commi 2 - 3 - 4 dello Statuto del Comune di Lipari, a rispondere nei termini di legge all’interrogazione del 04/11/2009 con all’oggetto ”Interventi di spesa riguardanti torrente Boccetta, torrente Calandra e torrente Ponte” per il quale si riporta di seguito la parte interrogativa:
Quanti interventi di somma urgenza sono stati ad oggi effettuati nei torrenti Ponte e Calandra e a quanto ammonta il costo complessivo di essi;
Se ha intenzione di effettuare una gara ad evidenza pubblica, aperta a tutti, per l’effettuazione di interventi PERIODICI, e non, quindi, saltuari o urgenti, nei Torrenti Ponte e Calandra per la rifunzionalizzazione delle strutture atte ad impedire il travasamento di materiale e proteggere la condotta di smaltimento delle acque reflue e la transitabilità delle strade limitrofe, in particolare Via Roma e Via Marina Garibaldi, e per il ripascimento, con il materiale prelevato dalla vasca di contenimento posta a monte, della spiaggia di Calandra;
Se il materiale prelevato dalla suddetta vasca, già dal prossimo intervento previsto con Ordinanza del funzionario delegato per l’emergenza, la N° 60/09, verrà riversato nella sopraindicata spiaggia;
Che tipo di interventi, nello specifico, sono stati previsti nella Via Torrente Boccetta dalla perizia predisposta dai tecnici incaricati, dell’importo complessivo di Euro 73.400,00, e approvata con Ordinanza del funzionario delegato per l’emergenza, la N°63/09.
Si richiede copia della perizia.
Qualora a seguito della presente non pervenga entro 30 giorni nessuna risposta e nessuno degli atti richiesti il sottoscritto adirà per ulteriori vie che riterrà opportuno.
Si richiede risposta scritta.
Il Consigliere Comunale
Partito Democratico
Dott. Giacomo Biviano