Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 8 giugno 2011

Salina: i Carabinieri arrestano un residente a Leni per detenzione di sostanze stupefacenti e due cittadini di nazionalità marocchina per resistenza a P.U..

COMUNICATO STAMPA
Prosegue l’attività di prevenzione a cura dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo e delle Stazioni dipendenti che, in questi giorni, hanno intensificato l’azione di monitoraggio del territorio ponendo maggiore attenzione in quelle aree ove si manifestano con maggiore frequenza fenomeni delinquenziali al fine di garantire a cittadini e turisti adeguati livelli di sicurezza.
In tale contesto, proprio nel corso della nottata appena trascorsa, i Carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina (ME), in Malfa, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per resistenza a P.U., due persone di nazionalità marocchina, identificati in GBALI Mohamed, nato in Marocco, cl. 1987, residente in Reitano (ME), ma domiciliato in Leni (ME), con precedenti di polizia e SABIHI Kamal, nato in Marocco cl. 1989, residente a Malfa.
A fare scattare l’intervento dei militari dell’Arma è stata una telefonata anonima effettuata da un privato cittadino alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Milazzo che ha immediatamente interessato le pattuglie in servizio esterno di prevenzione.
I Carabinieri sono quindi prontamente intervenuti in quella Piazza Immacolata rintracciando i due giovani, che per opporsi all’intervento dei militari, aggredivano gli operanti colpendoli con spintoni e calci, ma venivano bloccati e tratti in arresto.
Stante la flagranza di reato per GBALI Mohamed e SABIHI Kamal scattavano le manette. Gli stessi dovranno rispondere di resistenza a P.U.
I prevenuti, dopo le formalità di rito e su disposizione dell’A.G. sono stati accompagnati presso le propria abitazione in regime degli arresti domiciliari
Nel pomeriggio di ieri, sempre i Carabinieri della Stazione di Santa Marina Salina, nell’ambito di una campagna di intensificazione dei servizi di prevenzione, hanno eseguito una particolare attività finalizzata alla prevenzione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel corso del servizio, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, il 44enne DONATO Fabio cl. 1966, nato e domiciliato in Leni (ME), per detenzione di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri, durante un controllo dei passeggeri che sbarcavano dall’aliscafo proveniente da Milazzo, hanno notato che il DONATO Fabio mostrava segni di insofferenza.
A quel punto, insospettiti, hanno pertanto proceduto alla perquisizione personale, rinvenendo, ben occultati, circa 40 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e circa 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, già suddivisi in due involucri di cellophane.
Stante la flagranza del reato DONATO Fabio è stato quindi tratto in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti.
La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro.
Dopo le formalità di rito, il prevenuto è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.