Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 12 giugno 2014

Dal sito della Protezione civile. Allerta meteo. In arrivo un'intensa perturbazione che porterà forti temporali dapprima al nord in estensione al centro sud e alla Sicilia

Comunicato Stampa

Una perturbazione proveniente dal nord Europa nei prossimi giorni farà progressivamente irruzione sulla scena mediterranea, portando aria più fresca e instabile a contrastare con la massa d’aria calda e umida attualmente presente sull’Italia. Tale evoluzione, dal pomeriggio di venerdì e nel corso del fine settimana, darà luogo a condizioni di tempo spiccatamente perturbato, con attività temporalesca anche organizzata e intensa, iniziando dalla pianura padana per poi estendersi anche su gran parte delle regioni centrali della penisola, partendo da quelle del versante adriatico.
All’avviso meteo di oggi ne faranno seguito altri nel corso dei prossimi giorni, a seconda dell’evoluzione prevista e delle Regioni interessate.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
L’avviso meteo prevede dal pomeriggio di domani, venerdì 13 giugno, precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Lombardia e Veneto.
I fenomeni saranno accompagnati da temporali di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani criticità gialla al nord su Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, al centro-sud su Umbria, Lazio e Campania e sulle parti interne di Abruzzo, Molise, Puglia nord occidentale, sulla Sardegna orientale e sulla Sicilia.
È utile ricordare che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.