Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 25 marzo 2009

I "ruderi d'oro" eoliani Primi sequestri della Guardia di finanza. Due troller di documenti scottanti

(Peppe Paino-Gazzetta del sud) La pubblica denuncia del maggio scorso del consigliere comunale d'opposizione, Adolfo Sabatini, sulla razzia di terreni e ruderi in alcune isole delle Eolie, ai danni degli emigrati ha fatto scattare, su disposizione del pm Olindo Canali, della procura della Repubblica di Barcellona, l'intervento della fiamme gialle.
L'operazione è coperta dal massimo riserbo. Comunque, secondo alcune indiscrezioni, gli uomini della Guardia di Finanza di Milazzo, al comando del capitano Danilo Persano si sono presentati ieri mattina intorno alle 8 in un appartamento di via Cesare Battisti a Messina, preso in affitto da T.S. un sessantenne originario delle Eolie che, dopo una vita passata in Australia, è tornato a vivere nella sua terra. Dopo una mattinata di verifiche preliminari, i finanzieri hanno lasciato l'abitazione verso le 13. Avrebbero sequestrato e portato via il contenuto di due trolley. Pare in prevalenza documenti vari, tra denunce di successione, procure e visure catastali. Da oggi le indagini si spostano nelle Eolie e si preannunciano clamorosi sviluppi.
Nella denuncia di Sabatini, come si ricorderà, era stato evidenunziato che «molti emigrati si sono visti privare dei loro beni da alcuni personaggi i quali dichiarano davanti ad un notaio di aver posseduto quello stesso bene per molti anni e che lo rivendono ad amici o turisti compiacenti, all'insaputa dei legittimi proprietari». Ed ancora, il consigliere, geometra Sabatini (Civica Nuovo Giorno) professione, aveva rimarcato una vera e propria "stranezza": «Com'è possibile che due o tre personaggi possano aver dichiarato in questi anni di aver avuto l'uso di centinaia di terreni e decine di fabbricati, di averli coltivati e mantenuti indisturbatamente. Il tutto tra l'indifferenza dell'Ordine dei notai, del catasto di Messina e dell'ufficio successioni di Roma».
Ma i finanzieri di Milazzo oggi torneranno alle Eolie anche per altro. Nel mirino le aree artigianali di Canneto Dentro a Lipari, ancora nel nulla di fatto dopo anni di parole e il rilascio di alcune concessioni.