Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 3 marzo 2013

Non se ne può più. In fiamme due Panda e un camion del comune a Canneto


Comune di Lipari ancora nel mirino di ignoti incendiari. Dopo il carro attrezzi dato alle fiamme all'interno del megaparcheggio una quindicina di giorni, l'incendio ai due mezzi del geometra comunale Placido Sulfaro, stasera, intorno alle 20  e 30, nell'ex macello-deposito comunale  di San Vincenzo a Canneto sono state date alle fiamme due Panda (Protezione civile e comune) e un camion Iveco (Protezione  civile). Le fiamme hanno lambito non causando danni un piccolo escavatore. L'incendio dei mezzi, il dolo è più che scontato considerando che gli stessi erano fermi da qualche giorno, è stato preceduto, stando a chi abita nelle vicinanze, da due fortissime esplosioni: come se all'interno del deposito fossero state lanciate delle bottiglie incendiarie. Non si esclude, ma questo si potrà sapere, dopo i rilievi in corso, che i mezzi prima fossero stati cosparsi di materiale infiammabile. Immediatamente si sono levate fiamme altissime e  fumo.
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco (caposquadra Aurelio Coglitore) che, per entrare nel deposito, hanno dovuto tranciare  il lucchetto. Una volta dentro si sono attivati affinchè le fiamme non si propagassero al piccolo escavatore e all'immobile. Sul posto sono anche arrivati il sindaco Marco Giorgianni e il presidente del consiglio comunale Adolfo Sabatini. Il primo cittadino, visibilmente costernato, non ha voluto rilasciare alcun commento ma l'amarezza gliela si leggeva in volto. Rabbia e delusione anche tra l'ispettore di polizia municipale Agostino Portelli(responsabile della squadra di protezione civile), tra i suoi uomini prontamente accorsi e il responsabile dell'ufficio di protezione civile comunale Fiorella Restuccia.

I danni sarebbero stati ben più  consistenti se nell'area si fossero trovati parcheggiati i due nuovissimi fuoristrada della Protezione civile.
I carabinieri, giunti sul posto, hanno avviato le indagini"
Alla luce dei gravissimi episodi, di cui questo è l'ultimo, sembra davvero giunta l'ora di dare "un giro di vite" a tutto quanto sta accadendo e sta minando la pace di questa comunità



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.