Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 17 settembre 2014

Incredibile. Don Luciano Zampetti, il sacerdote originario di Salina, denunciato "per furto di energia elettrica". Il giovane prete di Forza d'Agrò avrebbe allacciato, abusivamente, alla rete elettrica comunale luminarie e festoni. E' l'ennesimo atto dello scontro con l'amministrazione comunale

Don Luciano Zampetti, il 35enne sacerdote, originario dell'isola di Salina, dove vivono i suoi familiari, è stato denunciato dai carabinieri di Forza d'Agrò per per "furto di energia elettrica". 
Il giovane prete del paese ionico- secondo gli accertamenti dei carabinieri, scattati dopo una denuncia anonima, avrebbe allacciato alla rete elettrica del Comune, senza alcuna autorizzazione, le luminarie in occasione della festa del SS Crocifisso, durata quattro giorni. Assieme a lui i militari dell'Arma hanno anche segnalato all’autorità giudiziaria, Andrea Manera, il titolare della ditta che ha curato l’illuminazione.
È l’ennesimo episodio dello scontro che vede contrapposte il sacerdote della chiesa forzese, che regge anche la parrocchia di Santa Maria delle Grazie di San'Alessio, e l’Amministrazione guidata dal sindaco Fabio Di Cara.
Quello di ieri a Forza d'Agrò non è che l'ultimo atto, il più clamoroso, di una "guerra" che tra sindaco e parroco si "combatte" da poco prima delle recenti elezioni amministrative quando Don Luciano si schierò apertamente con gli avversari politici di Di Cara che, poi, persero le elezioni.
Le sue omelie non sono state gradite dai supporters del sindaco Di Cara ed è scoppiato un putiferio.
Lo scontro tra i novelli Don Camillo e Peppone è arrivato anche sulla scrivania di Mons. La Piana che ha cercato di mediare. Sino ad ora, a quanto pare, senza apprezzabili risultati. E lo "scontro" tra il sindaco Di Cara e Don Zampetti non sembra davvero giunto al capolinea.
Ovviamente la notizia a Salina, ma più in generale nelle Eolie, ha destato sorpresa e perplessità, considerando l'alta stima di cui gode il giovane prelato.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.