Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 25 giugno 2012

Lipari, depuratore a Canneto Dentro: Dopo la vittoria al TAR Lazio i cittadini vogliono chiedere il risarcimento dei danni


COMUNICATO STAMPA

25/06/2012

Lipari, depuratore a Canneto Dentro: Dopo la vittoria al TAR Lazio i cittadini vogliono chiedere il risarcimento dei danni

Come ormai è risaputo il TAR Lazio ha accolto i due ricorsi proposti da 369 cittadini di Lipari rappresentati in giudizio dall’avv. Paolo Intilisano sancendo che il Commissario Delegato non aveva e non ha i poteri per realizzare il depuratore.

A seguito dell’incontro del 23 giugno u.s. presso l’hotel Casajanca di Canneto è emersa la decisa volontà da parte dei cittadini di Lipari di richiedere al Commissario Delegato ed alla Presidenza del Consiglio il risarcimento dei danni subiti atteso che la procedura di emergenza ha, di fatto, bloccato e rallentato l’iter del progetto per la realizzazione del depuratore a Pignataro che il Comune di Lipari aveva intrapreso nel 1999.
“Chiederemo anche alla Presidenza del Consiglio – dichiara l’avv. Paolo Intilisano - che i fondi stanziati per la realizzazione del depuratore siano riassegnati al Comune di Lipari la cui ordinaria attività è stata bloccata dal Commissario Delegato che si riteneva erroneamente competente per la realizzazione del depuratore, opera che, come sancito dal TAR, non rientrava e non rientra nelle sue competenze .”
“Alla luce della sentenza del TAR i cittadini di Lipari ed i suoi attuali amministratori -  conclude l’avv. Antonio Cardile Presidente Provinciale del Codacons - non possono essere costretti a pagare per errori non propri. La riassegnazione dei fondi appare quindi doverosa e colmerebbe parzialmente i danni che i cittadini di Lipari hanno subito e stanno subendo dalla mancata realizzazione di un depuratore di cui l’isola ha bisogno e che era stata saggiamente programmata dal Comune di Lipari  già tredici anni fa.”
La vicenda del depuratore resta quindi ancora aperta ad ulteriori nuovi sviluppi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.