Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

lunedì 13 maggio 2013

M5S, nessuna retromarcia sui rimborsi. Fuorviante l’articolo di Repubblica

I deputati del M5S all’Ars sono fermissimi sulle loro determinazioni preelettorali e non intendono discostarsi un millimetro da esse. Per questo tengono a smentire categoricamente quanto pubblicato oggi da Repubblica Palermo, con un titolo sicuramente fuorviante “Il dietrofront dei grillini sui rimborsi”, accompagnato – nella versione on line – da una foto certamente depistante (quella relativa ai rimborsi elettorali), che rischia di confondere notevolmente le idee al cittadino.
Resta infatti fermissimo il rifiuto dei deputati all’Ars dei rimborsi elettorali (finora mai effettuato da nessun altro partito), alle varie indennità di carica (quasi 7.000 euro al mese in totale) e alle indennità di trasporto su gomma (altri 7.000 euro circa). Tutte rinunce che vanno ad aggiungersi alla restituzione di gran parte degli emolumenti da parte di ciascun parlamentare, che limita il suo stipendio a 2500 euro netti al mese, oltre ai rimborsi spese documentati.
Probabilmente i parlamentari di Sala d’Ercole con il prossimo recepimento del decreto Monti (che ridurrà drasticamente il contributo ai partiti) saranno costretti a trattenere soltanto parte della somma relativa all’espletamento dell’esercizio di mandato parlamentare indispensabile ai deputati per il loro lavoro.
“Nulla di clamoroso ed eclatante”, scrive il cittadino all’Ars Claudia La Rocca sulla sua pagina facebook . “Sono allibita da queste notizie costruite a cascata sulla questione soldi/M5S. Ci sono cose più serie a cui pensare. BASTA”.Comunicato stampa sicilia5stelle.it

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.