Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

sabato 6 novembre 2010

Arresto a Vulcano. La precisazione dell'impresa al comunicato stampa dell'Arma

A seguito del comunicato stampa, diffuso dai carabinieri, relativo all'arresto eseguito a Vulcano, abbiamo ricevuto questa mail che pubblichiamo.
Si tratta, viene evidenziato, di una precisazione (ovviamente riferita al comunicato stampa):
Caro direttore
Volevamo precisare riguardo al comunicato stampa dell’arresto a Vulcano, teniamo a evidenziare che non si tratta di rifiuti pericolosi ma di semplici calcinacci derivati da lavori edili che per legge sono definiti riutilizzabili. Gli stessi non vengono abbandonati ma raccolti su un terreno recintato di proprietà, fino al raggiungimento di un carico da portare a discarica autorizzata, poiché nell’isola non vi è un’area destinata a tal senso. Nonostante gli sforzi per mantenere i nostri cantieri e l’isola pulita questi sono i risultati….
L’impresa moralmente si sente nella legalità poiché sull’isola non esiste altro sistema per lo smaltimento.
L'impresa

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.