Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

venerdì 24 giugno 2011

"Non ci sono parole per ringraziare" di Marco Giorgianni......E l'editoriale del direttore

Ho ascoltato una intervista del “VICE SINDACO” ,e sia da cittadino, che da  candidato a sindaco, nelle scorse elezioni,  alternativo a questa amministrazione,  sento il dovere di ringraziarlo per il coraggio e l’onestà dimostrati con quanto  detto, ai quali io non posso che aggiungere  “sono d’accordo su tutto”.
Riassumendo, se l’udito non mi inganna, il Vice Sindaco ha affermato, descrivendo la conduzione di questa amministrazione:
Paese senza DIO e senza Regno”, nel quale la gente “tradita e sfiduciata” attende risposte che non arrivano da parte di una amministrazione caratterizzata da un “Sindaco despota, da Assessori che si accontentano e non capiscono”.
Un paese “sporco, maleodorante”, “nel quale non si ha idea di come si fa turismo”, nel quale imperano “Anarchia”, ”Assenteismo”, ”Degrado”, ” Abbandono”e “Abusivismo”.
Un conduzione di questa Amministrazione che si occupata solo di “feste, festini e processioni”, non si occupa del quotidiano e che ha portato il paese sull’orlo del precipizio. Un paese che se non dimostra la capacità di darsi una scossa e cambiare tendenza, “quando vota”, “non avrà alcuna possibilità di salvezza” e diventerà un “paese da terzo mondo”.
Il Vice sindaco ci informa anche della sua ricetta per l’uomo nuovo, che ha le caratteristiche per salvare questo paese, identificandolo con un “D’ Alia”.
A tutto ciò io non posso che far seguire il mio più sentito GRAZIE, NON CI SONO PAROLE PER RINGRAZIARE.
Concludo con un’ invito affettuoso  a tutti i Consiglieri di opposizione che in tutti questi anni, hanno tentato di dimostrare quanto esposto dal Vice Sindaco,con  in quali ho  condiviso e condivido un progetto politico alternativo a questa classe dirigente impietosamente messa a nudo, nelle sue capacità dal numero due dell’amministrazione.
A loro, e a tutti quelli che in questi anni, con la loro vicinanza li hanno sostenuti e condivisi chiedo:
 Astenetevi da continuare ad evidenziare le mancanze e l’inadeguatezza di questa Amministrazione, che noi avevamo preannunciato ai nostri concittadini, smettete di tentare di essere “la voce” di protesta e di denuncia, che abbiamo promesso, quattro anni fa, e che non è  mancata. Rinunciate perché non sarete mai in grado di dimostrare con la stessa forza ed incisività ciò che in dieci minuti ha certificato il Vice Sindaco, il totale e indiscusso fallimento di questa Amministrazione.
Grazie, Marco Giorgianni 

L'Editoriale di Salvatore Sarpi - L'uscita del vice-sindaco Giulio China- riassunta in questa nota di Marco Giorgianni ,che da attento politico qual'è ha preso la palla al balzo, mettendo il dito in una piaga sempre "più infetta"- presumerebbe, in un "paese normale" , che le sue parole dure, sferzanti, fossero seguite da un atto concreto. 
O, da parte del vice-sindaco che, alla luce di quanto denunciato, non si capisce cosa resti a fare in questa amministrazione; 
o da parte del sindaco Bruno che, alla luce delle dichiarazioni di China, non può non prendere atto che è venuto a mancare il rapporto "di fiducia" che dovrebbe intercorrere tra lui e gli assessori che ha nominato; 
o, ancora, da parte del partito che ha designato China in amministrazione (ma siamo certi che il buon Giulio rappresenti  qualcuno?).
Si "presumerebbe" che ciò accadesse in un paese normale, in una amministrazione normale ma........ state certo che non accadrà nulla di tutto ciò. Resterà solo una "tempesta in un bicchiere d'acqua" (un delle tante). Giulio  continuerà a fare l'assessore -vice sindaco insieme agli altri "assessori che si accontentano e non capiscono". Il sindaco Bruno farà finta che nulla sia accaduto. E mentre ognuno continua a recitare la propria parte il paese langue.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.