Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 12 marzo 2015

Giorgianni replica ad Art.1: "Assessore Starvaggi legittimato dalla mia fiducia" e affronta altre tematiche

Risposta al comunicato stampa di Art. 1

Ormai è risaputo che da tempo ho deciso di non rispondere ad ogni singolo comunicato ma raccolgo, questa volta, l’occasione di rispondere al comunicato del Segretario Cittadino di Art.1.
Sono quanto meno perplesso del richiamo da parte di un movimento così giovane  all’applicazione di regole della politica che, così come esposte, appartengono al secolo scorso. Regole che io ho avuto modo di conoscere ancora  prima che chi le rivendica pensasse di occuparsi di politica. Ogni Assessore, compreso l’Assessore Starvaggi, è legittimato, non dal manuale Cencelli, ma dalla fiducia da me accordatagli al momento del conferimento della delega, e che ad oggi non è venuta meno.
Non v’è dubbio che, nel nominare i miei assessori, ho sempre tentato un coinvolgimento e un sostegno da parte dei partiti e dei  Consiglieri comunali di maggioranza, che comunque al di là delle variabili opinioni di ognuno di noi, essendo stati eletti, rappresentano la maggioranza di questo paese. Non credo si possa vivere, come qualcuno vorrebbe, in un perenne stato di campagna elettorale.
Ma al di là del sostegno alla mia Giunta, da parte dei Consiglieri comunali e dei partiti e/o movimenti, la legittimazione e la responsabilità del loro operato ricade esclusivamente su di me per la delega che io stesso gli ho conferito, per tanto non mi appartiene, ne ciò appartiene alle regole della politica di oggi, la frase “questi mi hanno dato”, e credo di averlo già  dimostrato nel mio mandato.
Tornando alla seconda e più interessante parte del comunicato, l’Amministrazione può rispondere su ogni singolo punto, facendo notare che se gli viene chiesto un po’ presuntuosamente “ a nome dei  Liparoti”, “di chiarire il percorso riguardante la riconversione delle cave di pomice o lo stato di attuazione della nuova tratta da Lamezia Terme, ciò è possibile solo perché questa Amministrazione e solo questo Sindaco, dopo decenni di parole ha avviato entrambi i percorsi. Allo stesso modo, anche per la domanda con la quale si chiede sei i commercianti potranno utilizzare il suolo pubblico sarebbe utile ricordare che solo questa Amministrazione da quest’anno ha attivato nei periodi di alta stagione l’isola pedonale dalle ore 11,00 del mattino.
Per quanto riguarda la percentuale di differenziata, anche in questo caso solo questa Amministrazione ha avviato un percorso, purtroppo lungo, ma in fase di concretizzazione, per modificare il servizio costituendo l’ARO e adottando il nuovo Piano, ma soprattutto trovando le risorse per la realizzazione delle infrastrutture (Area di stoccaggio e Centri di trasferenza), che non abbiamo certo ricevuto in eredità e la cui realizzazione è propedeutica e imprescindibile per modificare i servizi, a meno che non si voglia fare solo poesia.
In quanto ai posti di lavoro, comprendiamo che l’Amministrazione, e il Sindaco in particolare, sono destinatari di ogni critica e insoddisfazione a dispetto delle loro competenze, ma anche in questo caso non si può negare che abbiano sfruttato al massimo ogni possibilità per il mantenimento dei livelli occupazionali, e attivato ogni procedura possibile per sfruttare l’opportunità come avvenuto con le “Borse lavoro, Cantieri di servizi, ecc.”
In riferimento al confronto virtuoso con gli albergatori crediamo che il segretario di art 1  non sia a conoscenza della realtà, infatti, dal nostro punto di vista, il confronto con gli albergatori allo stato è più che virtuoso, ne mancano le iniziative (esempio EXPO) messe in campo dall’Amministrazione per favorire il settore,  affidate giustappunto allo stesso Assessore Starvaggi.
Se siete veramente intenzionati a comprendere meglio l’attività di questa Amministrazione potrete magari rileggere  la relazione annuale sull’attività di questa Giunta, nella  quale potrete verificare le informazioni in Vostro possesso.

Io come Sindaco, nei limiti delle mie capacità e nei limiti di ciò che è possibile, anche in considerazione del momento storico che stiamo vivendo, sono qui per lavorare al meglio per il nostro paese e quindi sono interessato ad ogni contributo da parte di forze politiche, comitati, associazioni o semplici cittadini, purché tale contributo sia effettivamente motivato dalla voglia di fare qualcosa a favore di questa Amministrazione e di questo paese. Questo non avviene certamente con i modi e i termini da Voi proposti, mentre  non sono per nulla interessato a condizionare l’attività di questa Amministrazione  agli umori di chi a giorni alterni si sente escluso o coinvolto, e alla ricerca di posizioni e/o di equilibri politici e/o di rappresentatività, che dal mio punto di vista vengono definiti una volta ogni 5 anni con una attività che si chiama “Elezioni”. Questa è la democrazia ed è l’unica regola da rispettare. Mi  creda , quest’ultima considerazione non è  indirizzata esclusivamente a Lei. Alla luce di tutto ciò, tragga pure le Sue conclusioni, io riprenderò a non rispondere pubblicamente al prossimo eventuale  comunicato di Art 1.
Il sindaco
Marco Giorgianni

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.