Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 18 luglio 2013

Divieto di ormeggio "fantasma" allo scalo Pertuso di Ginostra (di Riccardo Lo Schiavo)

Associazione Ambientalista MAREVIVO
prof. Riccardo Lo Schiavo
Delegato Generale Ginostra-Stromboli
Ginostra, 18 giugno 2013

sig. Comandante Circomare Lipari
e p.c. S.E. Prefetto di Messina
sig. Sindaco Comune di Lipari
sig. Comandante Capitaneria di Milazzo
sig. Presidente Circoscrizione Stromboli

OGGETTO: DIVIETO DI ORMEGGIO nello scalo “Pertuso” – Ginostra
Egregio sig. Comandante,
in riscontro alla Sua ultima nota, prot. 01.07/7921 DA, e facendo seguito a tutta una infinita corrispondenza afferente l’oggetto che si protrae da oltre 13 anni…., ritengo necessario ribadire e sintetizzare in maniera schematica il motivo e le finalità della mia azione:
  1. La fruibilità dello scalo “Pertuso” deve essere garantita SEMPRE e a TUTTI: a chi, dalla notte dei tempi, tiene la propria imbarcazione tirata a secco nell’omonimo scalo di alaggio, ai turisti, vacanzieri, escursionisti occasionali, a chi si guadagna da vivere con i giri dell’isola, ecc…;
  1. Non è tollerabile che alcuni barcaioli, quotidianamente e a tutte le ore del giorno e della notte, con spregio dei più basilari principi di civiltà, educazione, buon senso, ormeggino il proprio natante all’interno dello specchio acqueo dello scalo Pertuso BLOCCANDONE l’accesso, occupando peraltro l’unica scaletta adibita allo sbarco\imbarco dei passeggeri
  1. Necessaria appare un’azione di informazione, sensibilizzazione, vigilanza e, ultima ratio, repressione, per garantire non precipuamente l’osservanza dell’apposita ordinanza quanto un principio di RISPETTO del prossimo.
Cordiali saluti.
prof. Riccardo Lo Schiavo
Delegato MAREVIVO 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.