Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 8 agosto 2013

Cose da Eolie. L'aliscafo è guasto? C.d.I. "immette in linea" un vaporetto della TARNAV

Un aliscafo della "Compagnia delle Isole" è in avaria e indovinate cosa succede? Viene sostituito. Sin qui nulla di strano. La "stranezza" sta nel fatto che l'aliscafo in questione viene sostituito da un vaporetto della TARNAV "Eolian Princess", noleggiato, per l'appunto, con tanto di contratto, dalla CdI presso l'armatore  privato. 
Il mezzo è stato, ed è ancora utilizzato, sulla tratta Milazzo-Stromboli e sulla tratta più generica Eolie-Milazzo.
Nulla da obiettare dal punto di vista della sicurezza anche  perchè sappiamo che a Milazzo sono stati fatti dei controlli in tal senso e riscontri sono stati effettuati dal Circomare Lipari.
E allora qualcuno potrebbe dire dove sta il problema? 
Il problema-a nostro avviso- sta nel fatto che contrattualmente la società deve impiegare una tipologia di unità ben precise e il mezzo impiegato, sicuramente, non rientra tra le tipologie previste contrattualmente.
Potremmo anche sbagliarci...nessun problema a pubblicare smentite, a condizione che si dimostri che il natante impiegato rientra nella tipologia prevista dal contratto sottoscritto dalla CdI
Si dirà è stato fatto per non far venire meno un collegamento importante specie in questo periodo... Noi diciamo che i contratti se ci sono vanno rispettati. Anche se nella "Repubblica delle Eolie" ormai può accadere di tutto.
La commissione trasporti e quella speciale, l'amministrazione che ne pensano?

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.