Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

domenica 26 settembre 2010

EOLIE E ISOLE MINORI DELLA SICILIA FUORI DALLA GRADUATORIA DEI NUOVI GAL FINANZIATI DALLA REGIONE SICILIANA. TUTTO PER UN INCREDIBILE ERRORE

(di Francesca Basile) E’ stata pubblicata sulla GURS del 24 settembre la graduatoria definitiva dei Gruppi di Azione Locale ammessi a finanziamento dalla Regione siciliana.
Solo due gli esclusi: il GAL Nebrodi Plus ed il GAL Isole di Sicilia di cui facevano parte anche i quattro Comuni eoliani, capofila Lipari, insieme agli altri quattro comuni delle isole minori della Sicilia. L’esclusione è
avvenuta in quanto l’importo del finanziamento pubblico richiesto è stato maggiore di quello massimo consentito (art. 7 del bando).
Per di più, la memoria di riesame che avrebbe forse consentito di correggere l’errore, è pervenuta oltre i termini previsti.
Dunque, circa 4 milioni di euro per lo “sviluppo locale” vanno in fumo per un mero errore tecnico che non si è riusciti a correggere presentando adeguata memoria nei termini prescritti.
Così, per l’ennesima volta, il nostro territorio, sempre a corto di fondi per lo sviluppo, per una svista del gruppo di progettazione a cui si sarebbe potuto cercare di ovviare con un po’ di superficialità in meno da parte degli uffici comunali preposti, vede andare in fumo la possibilità di spendere risorse pubbliche dell'Unione Europea per rivitalizzare l’agricoltura eoliana e riqualificare i territori delle zone alte delle
nostre isole attraverso ad esempio il ripristino ed il recupero dei sentieri degradati ed altri interventi volti alla valorizzazione a fini turistico-culturali delle nostre frazioni
NDD - Una notizia che si commenta da sè e che ci trova perfettamente d'accordo con Francesca quando parla di superficialità. Non solo nella presentazione ritardata della memoria di riesame ma anche quando si è presentata una richiesta di finanziamento superiore a quella massima consentita dal bando. INCREDIBILE!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.