Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

mercoledì 3 ottobre 2012

GERMANA’(PDL) SICILIA:STOP AI TAGLI INDISCRIMINATI NELLA SANITA’. PROTEGGERE IL “CUTRONI-ZODDA” DI BARCELLONA

“In tempi di revisione della spesa pubblica, dopo anni di eccessi e sprechi, si sarebbe dovuto attuare una riforma che puntasse alla qualità dei tagli e non alla quantità visto che paradossalmente, le sforbiciate indiscriminate ed a mio parere del tutto prive di logica, sono state operate nei settori che invece avrebbero dovuto ricevere più attenzione, in primis la sanità. Durante questi quasi cinque tra i banchi del Parlamento nazionale, ho sempre  denunciato lo stato disastroso in cui versa la sanità in Sicilia, interpellando a più riprese il Ministro della Salute per ottenere delucidazioni e chiarimenti in merito al tasso di ospedalizzazione, al taglio dei posti-letto, alla mancata riduzione della spesa farmaceutica, all’inadeguato controllo della spesa di funzionamento del 118 ed ai tagli indiscriminati operati dalla Regione che hanno avuto profonde ricadute sulla qualità del servizio che non può essere valutata sulla base di meri rendiconti contabili poiché l’obiettivo dell’efficienza economica non può essere anteposto al diritto alla salute, il godimento del quale è oggi messo a dura prova da una gestione dissennata. Non è possibile “fare cassa” tagliando servizi, intervenendo sui beni primari e sui diritti fondamentali e universali come il diritto alla Salute, ed è inconcepibile che  i vertici dell’Asp, abbiano ordinato   la soppressione della “ Guardia Interdivisionale “, ovvero il servizio che assicura la presenza di un medico specialista trai reparti, sostituita dalla « Pronta disponibilità » ma solo in caso di emergenza ed urgenza, mentre tutti gli altri sono abbandonati. L’ospedale « Cutroni-Zodda » di Barcellona ha sempre raccolto un ampio bacino d’utenza, un polo medico accorpato a Milazzo che purtroppo, sta subendo un lento ma continuo inesorabile ridimensionamento sia per ciò che concerne le prestazioni, sia sul versante del personale a disposizione. E’ giunto il momento non solo di risparmiare ma razionalizzare le spese con raziocinio e rinnovo il mio impegno a battermi  ad esclusivo interesse della Sicilia e dei siciliani”. Lo dichiara in una nota il deputato del Pdl Nino Germanà.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.