Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

giovedì 30 gennaio 2014

CASO PROVVY GRASSI «Quella è una p... e il padre un c...» Bufera sull’Arma

Il clamoroso dialogo attribuito a due carabinieri, captato casualmente dalla troupe di “Chi l’ha visto?”, mandato in onda ieri sera su Rai 3.

«Quella è una p... E il padre è un c...». Ad esprimersi in questi termini sarebbe stato un carabiniere, nel corso di un dialogo intercorso con un collega. Si riferiva alla povera Provvidenza Grassi, la 27enne scomparsa a luglio scorso e ritrovata qualche giorno fa senza vita a pochi passi dalla sua auto sotto il viadotto Bordonaro. La clamorosa conversazione che riguarderebbe due militari dell’Arma di Messina è stata captata casualmente dalla troupe della trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?” e mandata in onda ieri sera in diretta, scatenando un’autentica bufera sull’Arma dei carabinieri. Termini pesantissimi che non sono certo passati inosservati e che la trasmissione Rai ha riproposto insistentemente. Il carabiniere parlando al telefono con un collega si mostrerebbe più che infastidito dall’atteggiamento del padre della ragazza il quale si sarebbe recato in caserma (una non precisata caserma di Messina) «anche di domenica» e perfino «a Ferragosto », per cercare di imprimere un’accelerazione nelle ricerche della figlia scomparsa. Una telefonata a dir poco imbarazzante, che getta un’ulteriore ombra sulle attività d’indagine.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.