Notizie dalle Eolie a cura della redazione giornalistica
Direttore responsabile di redazione: Salvatore Sarpi
Direttore Nautilus web magazine: Matteo Salin
Collaborano con noi: Massimo Bonfante, Silvia Sarpi, Gaetano Di Giovanni, Giuseppe La Cava, Bartolo Ruggiero, Francesca Falconieri, Alessandra Li Donni, Bartolo Giunta. Per scrivere alla nostra redazione ssarpi59.ss@gmail.com
Tel. 339.5798235

Le notizie, dopo il passaggio nella prima pagina, restano nell'archivio (colonna a destra di questa pagina, in basso). In alto (lato sx di questa pagina) vi è anche la finestrella per cercare articoli precedentemente pubblicati. Inserite una parola chiave dell'argomento che vi interessa ed avviate la ricerca

Per PUBBLICITA', auguri relativi a qualsiasi ricorrenza (nascita, battesimo, comunione, cresima, matrimonio, anniversario, laurea ecc.) annunci di qualsiasi genere, necrologie, cordoglio, ricerca e offerta lavoro ecc da pubblicare su www.eolienews.it e sulla nostra pagina di fb. chiamate il 339.57.98.235
Precisiamo al fine di non volere sembrare scortesi in caso di mancata pubblicazione che tutti i servizi, ad eccezione di ricerca lavoro, ritrovamento o smarrimento di qualsiasi cosa, sono a pagamento.
Questo poichè il nostro giornale non usufruisce di contributi pubblici e si sostiene solo con il provento delle pubblicità che gli amici inserzionisti ci concedono.

martedì 24 luglio 2012

SPENDING REVIEW: SINDACI A ROMA CONTRO I TAGLI, BASTA UMILIAZIONI

(AGENPARL) - Roma, 24 lug - Sono un centinaio i sindaci raccolti a Piazza Santa'Andrea della Valle, a Roma, a due passi dal Senato, giunti da ogni parte d'Italia per dire no ai tagli previsti dal decreto sulla spending review. C'è il sindaco di Roma Gianni Alemanno, c'è Piero Fassino, primo cittadino di Torino, ci sono i sindaci di Venezia, Varese, Cagliari, ma soprattutto tanti piccoli comuni che rischiano il default.
"Quelli previsti dal governo sono tagli sbagliati nel metodo e nel merito - dice  il presidente dell'Anci e sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio -, non si possono fare medie, bisogna colpire dove davvero ci sono sprechi". "Questo - attacca il presidente dell'Associazione nazionale dei comuni parlando ancora dei tagli - è un processo sommario senza capi d'accusa. Siamo un pezzo della Repubblica e non ci sentiamo gerarchicamente sottomessi a questi provvedimenti".
Nel mirino degli enti locali, oltre al decreto sulla spending review - che prevede tagli ai Comuni pari a 500milioni di euro - c'è anche il famigerato Patto di Stabilità: "In autunno - avverte Delrio - ci sarà la battaglia definitiva: i soldi in meno previsti dalla spending review impediranno il rispetto del Patto, sarà impossibile fare investimenti". E dal sindaco di Varese arriva addirittura la provocazione di "sforare tutti insieme i vincoli".
Una delegazione dell'Anci è stata ricevuta dal Presidente Schifani in Senato, dove è in esame il decreto sui tagli alla spesa pubblica.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.